Sanità

mag142011

Federfarma Emilia-Romagna, troppa distribuzione extra-farmacie

Federfarma Emilia-Romagna critica in una nota «il massiccio ricorso alla distribuzione diretta dei medicinali anche al di fuori dei casi previsti dai regolamenti, ricorrendo a punti individuati dalle Aziende Sanitarie, alternativi alle farmacie». «Siamo di fronte» sottolinea Domenico Dal Re, confermato al vertice di Federfarma regionale «a una forzatura vera e propria che sposta in modo occulto dei costi sui cittadini e che sta creando tensioni, mettendo a rischio quel dialogo costruttivo tra le farmacie e le Aziende Sanitarie, che da sempre ha caratterizzato il nostro territorio». Sotto accusa la scelta di alcune aziende sanitarie «di imboccare scorciatoie discutibili per rimediare a situazioni economiche molto complesse», ma «si va contro un dettato regionale danneggiando prima di tutto il cittadino e mettendo in crisi un'organizzazione virtuosa, che aiuta ad avvicinare i servizi agli utenti senza aumentare i costi. «Il prossimo 24 maggio» conclude «avremo un incontro con la Regione e il nostro auspicio è che non si arresti il positivo percorso costruito insieme».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO