Sanità

nov222011

Federfarma Pescara, disposta a distribuire presidi incontinenza

Disponibilità a organizzare un sistema di distribuzione gratuita di presidi per l’incontinenza dopo le difficoltà denunciate da quanti usufruiscono del servizio. È questa la risposta data da Federfarma Pescara che si legge nelle parole del responsabile provinciale, Fabrizio Zenobii: «Organizziamo un sistema che con un minimo di sostentamento permetta la distribuzione gratuita del materiale medico attraverso le 96 farmacie convenzionate della provincia. Auspichiamo che la nostra disponibilità e l'impegno trovino un riscontro da parte dell'azienda sanitaria». La Asl ha chiesto di accentrare il servizio per contenere i costi, ha spiegato Zenobii e ha aggiunto: «Di fatto la voce incide su altri capitoli di spesa, lo si vede dalla riduzione dei giorni per la distribuzione passati da due a uno, senza parlare del personale che deve destreggiarsi in quelle tre ore e mezza settimanali e mettere una pezza alle pecche burocratiche». Federfarma, fa sapere Zenobii, «è pronta a incontrare i vertici della Asl di Pescara per cercare una soluzione al problema» ma sollecita una soluzione che consenta «risparmio allo Stato, ma che vada a beneficio dei cittadini». «Sono anziani e spesso devono affidarsi ad amici e familiari per poter ritirare i pacchi» ha sottolineato infine «e comunque non sono concepibili ore perse in file lunghissime, al freddo, per raggiungere un disagevole seminterrato ospedaliero». In passato il servizio, assicurato da un accordo tra Asl, Ferderfarma ed Euromedical center (l'azienda autorizzata alla fornitura e distribuzione di presidi, protesi e medicinali), è venuto meno per l'impossibilità di quest'ultima di far fronte ai diversi costi.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO