Sanità

set192011

Federfarma Veneto partecipa alla campagna di screening sulla celiachia

L’Associazione Italiana Celiachia (Aic) del Veneto chiede aiuto ai farmacisti della Regione per una diagnosi precoce della patologia, attraverso la partecipazione a una campagna di screening su base regionale per individuare quei cittadini che potrebbero essere afflitti dalla patologie senza saperlo. «Non esiste ancora la percezione di quanto sia grave la mancata cura della celiachia» spiega Giusy Cappellotto, vicepresidente Aic Veneto, «e l’elemento che peggiora la situazione è la frequente asintomaticità con relativa difficoltà di diagnosi. Sono moltissimi i casi di “celiaci inconsapevoli”, quasi nove su dieci, e normalmente avvertono sintomi all’apparenza estranei, come crampi e gonfiore alle caviglie».«Tutte le farmacie del Veneto, in modo volontaristico, verranno coinvolte a breve» spiega Marco Bacchini, presidente di Federfarma regionale. «L’obiettivo dell’iniziativa è duplice: da un lato individuare probabili pazienti affetti dalla patologia, dall’altro fornire alla Regione un approfondito studio epidemiologico sulla celiachia. Uno dei compiti fondamentali delle farmacie è quello di offrirsi come sito ideale di cultura sanitaria, soprattutto in ambiti come quello della celiachia in cui ciascuno, entrando in possesso delle corrette informazioni può diventare protagonista della propria salute».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi