Sanità

apr132012

Fnomceo, sconcerto per sentenza su vaccini e autismo

Ancora dubbi e perplessità dal mondo medico sulla sentenza che ha associato la somministrazione del vaccino trivalente Mpr allo sviluppo di autismo. A esprimere «forte sconcerto» questa volta è la Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e odontoiatri

Ancora dubbi e perplessità dal mondo medico sulla sentenza del Tribunale di Rimini che ha associato la somministrazione del vaccino trivalente Mpr allo sviluppo di autismo. A esprimere «forte sconcerto» questa volta è la Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e odontoiatri: «La sentenza» spiega il presidente, Amedeo Bianco «individua un nesso di causalità che è stato scientificamente confutato, rischiando così di demonizzare uno strumento quale la vaccinazione sistematica della popolazione che ha consentito in gran parte del mondo di debellare malattie terribili e devastanti». Bianco ricorda che esistono bassissime probabilità di rischio per chi si vaccina, e nessuno le nega «ma è tutto un altro conto postulare una relazione diretta con l'autismo. Ciò è inaccettabile, pur conoscendo bene l'inclinazione della giurisprudenza civile a tutelare i soggetti ricorrenti, specie in materia sanitaria». Fnomceo raccomanda di continuare a invitare a non diffidare dei vaccini e delle indicazioni fornite in questo senso dai pediatri, nei primi anni di vita dei bambini.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Ansel - Principi di calcolo farmaceutico
vai al download >>

SUL BANCO