Sanità

dic192011

Fofi, la liberalizzazione è in prezzi e pianta organica

Se si vuole parlare di risparmio il primo passo è liberalizzare i prezzi, così come per potenziare la rete di farmacie e generare concorrenza basterebbe abbassare il quorum ed eliminare la pianta organica, pur mantenendo un criterio di distanza. Così interviene nel dibattito sulla liberalizzazione della fascia C Andrea Mandelli, presidente Fofi, che rilancia la richiesta di avviare al più presto un tavolo di confronto sull’argomento. «Se si vuole avviare un percorso di reale ammodernamento del settore la Federazione è pronta a discutere senza tabu tutti gli aspetti in questione». D’altra parte, spiega Mandelli, «l’intervento inizialmente disegnato dal Governo avrebbe portato a una situazione in cui il cittadino si sarebbe dovuto recare nell’esercizio di vicinato o al supermercato per comprare il farmaco non rimborsato al minor prezzo e poi alla farmacia per ottenere i farmaci rimborsati dal Servizio sanitario nazionale». Invece intervenire su quorum e pianta organica, «darebbe maggiori prospettive ai farmacisti, soprattutto i giovani, che aspirano a essere titolari di una farmacia a tutto tondo, che oggi hanno trovato nella parafarmacia una soluzione di ripiego evidentemente insoddisfacente, per non parlare dei colleghi che hanno trovato lavoro nei corner con un trattamento contrattuale e un mansionario del tutto inadeguati». Ma attenzione, ammonisce Mandelli: «Ci opporremo sempre a misure che mettano sullo stesso piano il farmaco e i beni di consumo, un servizio legato alla salute con un’attività puramente commerciale. Che è rispettabilissima, ma è un’altra cosa. Noi chiediamo di aumentare in maniera sostenibile la capillarità a vantaggio dei cittadini».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Schramm - La farmacia online
vai al download >>

SUL BANCO