Ricerca   |    Topic attivi   |    Accedi all'area riservata

Ricetta dem, invio in farmacia è reato anche se Garante privacy dice sì. Ecco cosa si rischia
Administrator
#1 Inviato : mercoledì 20 maggio 2020 8.05.13(UTC)
Rank: Administration
Messaggi: 2.095

RICETTA DEM, INVIO IN FARMACIA È REATO ANCHE SE GARANTE PRIVACY DICE SÌ. ECCO COSA SI RISCHIA


La ricetta online non può arrivare direttamente dal medico di famiglia sull'email del farmacista, per ora può arrivare al massimo al cittadino. La legge vieta alternative anche se ad autorizzare l'invio fosse il cittadino La ricetta online non può arrivare direttamente dal medico di famiglia sull'email del farmacista. Almeno per ora può arrivare al massimo al cittadino. La legge vieta alternative, anche se ad autorizzare l'invio fosse il cittadino, delegando il medico...

Per leggere l'intero articolo cliccare qui

Sponsor  
 
elvy zappetti
#2 Inviato : mercoledì 20 maggio 2020 8.05.15(UTC)
Rank: Newbie
Messaggi: 1
Buongiorno, premesso che il comparaggio consiste nella prescrizione di farmaci di un produttore in seguito a precisi accordi tra medico e ditta, come si puo' parlare di comparaggio. Potrebbe pubblicare le leggi che verrebbero infrante nell'invio a una farmacia di una mail con la ricetta dem? Sopratutto se l'invio avviene su richiesta del cittadino che non dispone di una mail?e sopratutto durante in emergenza e di conseguenza di uno stato di necessità' che impedisce al cittadino di recarsi dal medico? Grazie
Fabrizio Fabrizi
#3 Inviato : mercoledì 20 maggio 2020 9.04.08(UTC)
Rank: Newbie
Messaggi: 2

siamo al bizantinismo. due presidenti di Ordine dicono che sono vietati accordi tra medico e farmacista, cosa ovvia. regione Puglia diche che si invia la ricetta DEM al telefono al whattsapp alla mail indicata dal paziente o da chi ne ha tutela, bene il medico farà indagini approfondite presso i gestori telefonici e presso i gestori di mail per accertarsi che non corrispondano ad una farmacia. intanto il vecchietto che non sa nemmeno dove sta di casa la mail e similari può attendere o uscire di casa andare in ambulatorio e farsi dare il promemoria cartaceo. siamo all'assurdo invece di dare un servizio si spaventano gli onesti, perchè i furbi continueranno a farlo l'accordo tanto nessuno indaga in merito, basta fare proclami che non servono. mi meraviglio poi che presidenti di ordine medico e farmacista con ruoli nazionali pugliesi entrambi dopo aver proclamato ai quattro venti l'attivazione del FSE, siamo bloccati da giorni perchè il sistema informatico della regione (SIST) ha problemi. regione Sardegna diramò una circolare nel 2015 dove dava una sua interpretazione che vietava tale invio, bene adesso le circolari fanno legge ? anche ai tempi del covid?  ma sapete che la FOFI stessa prevede che si possa fare?

Francesco Di Tomaso
#4 Inviato : mercoledì 20 maggio 2020 16.53.53(UTC)
Rank: Newbie
Messaggi: 3

Qualcuno potrebbe gentilmente spiegarmi come si può ravvisare l'ipotesi di comparaggio se è il paziente a comunicare l'indirizzo mail della farmacia al proprio medico, essendo impossibilitato a stamparsi il promemoria o non essendo in possesso di smartphone?

 

RAFFAELE SINISCALCHI
#5 Inviato : giovedì 21 maggio 2020 16.29.22(UTC)
Rank: Member
Messaggi: 10

Di attivazione di fascicoli sanitari elettronici senza consenso e partecipazione informata del paziente, ne vogliamo parlare? O l'elusione delle norme sulla privacy sono quisquiglie rispetto alla necessità di non entrare in contatto con i pazienti da parte dei medici?

Mario Gianquinto Russo
#6 Inviato : sabato 23 maggio 2020 7.33.54(UTC)
Rank: Newbie
Messaggi: 7
Cari colleghi facciamola semplice, che l'invio diretto medico farmacia sia foriero di accordi di tutti i tipi, e' poco ma sicuro.Lo stesso vale per il comodato d'uso diffso tra ambulatori e farmacie annesse.Domanda, qualcno prima d'ora se ne preoccupava piu' di tanto??oggi secondo me c'e' chi teme di perdere fatturati a causa del invio telematico di prescrizioni anche semplicemente al cell. del paziente, il quale puo' essere distante anche kilometri dal blocco FARMACIA--MEDICO; la stessa preoccupazione c'e' la il medico che verrebbe a perdere la REGALIA dell ' ambulatorio a gratis, nel momento in cui non sarebbe piu' produttivo per la farmacia a cui e' agganciato.Il paziente non costretto a recarsi in ambulatorio, andrebee nella farmacia pi' vicino a casa sua o comunque di fiducia.E non mi si venga a dire che il paziente e' virtualmente libero uscendo dall' ambulatorio-farmacia, di andare dove vuole lui.IL condizionamento anche solo verbale e' parte dell' accordo tra '' I DUE'', senza contare il ricorso alla consegna brevi-mano delle prescrizioni in farmacia direttamente dal medico beneficiario del locale.BONA GIORNATA.
Forum Jump  
Tu NON puoi inviare nuovi topic in questo forum.
Tu NON puoi rispondere ai topics in this forum.
Tu NON puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi creare sondaggi in questo forum.
Tu NON puoi votare nei sondaggi di questo forum.