Benessere

nov82012

Francia: sport su ricetta. L'esperto: da imitare anche in Italia

Lo sport prescritto dal medico di base e rimborsato dalla previdenza sociale come se fosse un farmaco: è una proposta dell'Accademia nazionale di medicina di Parigi e una sperimentazione appena autorizzata dal sindaco del comune di Strasburgo. La cittadina francese cercherà di contrastare la sedentarietà dei suoi abitanti con l’aiuto del medico di famiglia, che sulla ricetta dovrà indicare al paziente il tipo di sport da praticare e con che intensità. Il paziente si recherà con la prescrizione da uno degli istruttori coinvolti nel progetto per ricevere un programma di allenamento personalizzato, da praticare anche nelle palestre pubbliche alle quali potrà accedere gratuitamente. «Un’iniziativa molto positiva» commenta Livio Luzi, preside della facoltà di Scienze motorie dell’università di Milano «che tutte le regioni italiane dovrebbero imitare. Un’attività fisica regolare riduce i costi sanitari correlati alle malattie metaboliche, cardiovascolari e anche ai tumori. Riduce la morbidità e la spesa per i farmaci. Sono teorie dimostrate e supportate da numerosi studi scientifici». Quindi i francesi non hanno scoperto nulla e, conferma Luzi «è un progetto che sicuramente darà buoni risultati, anche se non nel breve termine, ad eccezione dei soggetti diabetici, nei quali l’attività motoria ha un effetto terapeutico che si concretizza nella riduzione delle dosi di farmaci assunti già dopo 6 mesi». Il merito di questa iniziativa «è di aver compreso come l’accesso gratuito» spiega Luzi «unito alla raccomandazione del medico possa costituire un giusto incentivo per avvicinare le persone alla pratica dell’esercizio fisico».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO