Sanità

nov42019

Furti e rapine, nelle Marche si alza la soglia di attenzione sul fenomeno

Furti e rapine, nelle Marche si alza la soglia di attenzione sul fenomeno

L'exploit di rapine nelle farmacie ha alzato la soglia di attenzione sulla sicurezza: sistemi di sorveglianza, pulsanti anti rapina e corsi di formazione sulla gestione del panico

Si è alzata la soglia di attenzione sul fenomeno delle rapine in farmacia anche nella regione Marche: gli ultimi casi di cronaca riportano episodi nelle farmacie private e uno caso di furto di farmaci ad alto costo nella farmacia ospedaliera di Recanati.
Il furto nella farmacia interna del presidio ospedaliero Santa Lucia di Recanati, è avvenuto nella notte del 30 ottobre. All'interno dell'edificio vengono conservati i farmaci per le malattie reumatiche, dermatologiche o oncologiche, tutti debitamente catalogati e destinati a determinati pazienti. I ladri hanno rotto una finestra e una volta dentro la struttura hanno rubato solo i farmaci particolarmente costosi, tra cui quelli oncologici. La struttura era priva di telecamere e l'entità del danno a livello economico, stando ad una prima ricognizione, ammonterebbe ad oltre 30.000 euro. L'episodio si aggiunge agli ultimi fatti di cronaca che hanno interessato furti ai danni di farmacie, tra questi la rapina del 28 settembre a Macerata, quella del 14 ottobre a Civitanova e quella più recente del 30 ottobre a Civitanova Alta. Gli avvenimenti hanno evidenziato la necessità di affrontare il problema con nuovi mezzi, come è emerso nel summit svoltosi giorni scorsi nella prefettura di Civitanova. All'incontro hanno partecipato i vertici provinciali delle Forze dell'ordine, il presidente provinciale dell'Ordine dei farmacisti Luciano Diomedi e la presidente provinciale di Federfarma Ida Maria Kaczmarek.


I temi dell'incontro

Negli ultimi tre anni i fenomeni di delinquenza a danno delle farmacie si sono acuiti nelle province marchigiane e, nell'ultimo mese, hanno avuto un vero e proprio exploit. La richiesta che viene fatta al prefetto Iolanda Rolli, è il potenziamento degli strumenti di sicurezza per difendersi dalle aggressioni.
«Non vogliamo suscitare allarmismi - spiega il presidente dell'Ordine dei farmacisti Luciano Diomedi - ma mantenere alta l'attenzione sui nostri luoghi di lavoro a garanzia dell'incolumità degli utenti e del personale. È fondamentale che i controlli nelle farmacie siano intensificati negli orari di chiusura. Al tavolo tecnico in Prefettura si è stabilito di installare occhi elettronici ad alta definizione all'esterno e all'interno delle farmacie, di dotare gli esercizi di un pulsante antirapina e antifurto, di organizzare corsi di formazione sulla gestione del panico, di potenziare i presidi delle forze dell'ordine. È necessario adottare una strategia di prevenzione. Le rapine nelle farmacie sono una sorta di prelievo col bancomat per chi le compie, perché non ci sono barriere tra la postazione del cliente e quella del professionista».

Sul territorio provinciale di Civitanova sono presenti 106 farmacie, di cui più della metà rurali. Macerata ha 13 farmacie di cui 3 rurali, Civitanova 11 di cui solo 1 rurale (a Civitanova Alta). Le altre 49 della provincia sono divise soprattutto tra i paesi dell'entroterra, ma ad essere colpite sono soprattutto le farmacie urbane.
«Abbiamo valutato anche la possibilità di ampliare i servizi nelle farmacie rurali e, in particolare in quelle che si trovano nel cratere sismico- continua Diomedi. Prefettura, farmacisti e Università sono al lavoro per dotare anche queste farmacie delle apparecchiature di telemedicina a costi più accessibili. Si tratta di un grande passo avanti. Gli apparecchi per l'elettrocardiogramma e l'holter potranno essere fruiti anche nelle farmacie più in difficoltà che avranno così una rete di comunicazione aperta con presidi ospedalieri e specialisti appena pronto il referto».

Approfondimenti

Rapine in farmacia, Ordine Macerata: videosorveglianza e formazione su gestione panico
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO