Sanità

feb142019

Furto di farmaci, rubati 400 mila euro di chemioterapici in ospedale di Trieste

Furto di farmaci, rubati 400 mila euro di chemioterapici in ospedale di Trieste
È stimato attorno ai 400 mila euro il valore dei farmaci, ematologici e chemioterapici, rubati dalla farmacia ospedaliera dell'ospedale Maggiore di Trieste. Dopo averforzato alcune porte chiusea chiave, iladrisi sonointrodotti nel magazzinodove hannosottratto farmaci. La cronaca locale riporta quanto reso noto dai Carabinieri che parlano di un colpo preciso e mirato,avvenuto della nottetra martedì e mercoledì: il furto che ha riguardato esclusivamente dei farmaci oncoematologici, anche sacche di chemioterapici, ma non sono stati sottratti medicinali relativi ai trattamenti Hiv e Hcv. «Stiamo procedendo alle ultime verifiche per capire l'entità del danno - ha dichiarato il vicepresidente con delega alla Salute Riccardo Riccardi a commento della notizia - Di certo possiamo rassicurare i pazienti interessati: non ci sono e non ci saranno interruzioni nella somministrazione dei loro trattamenti". Nell'ospedale è attivo un sistema di video sorveglianza che controlla tutta l'area ed è attivo un servizio di vigilanza notturno che sta collaborando con le forze dell'ordine per portare il suo contributo a chiarire le dinamiche del furto.Le indagini, coordinate dai Carabinieri di Trieste, sono iniziate immediatamente e sono tuttora in corso.Le scorte saranno ripristinate il prima possibile, la struttura si è già attivata per finalizzare l'ordine dei farmaci mancanti. «Vogliamo rassicurare la cittadinanza sulla normale prosecuzione di tutte le terapie e sul fatto che non ci sia stata alcuna interruzione del servizio» ha concluso Riccardi.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO