Sanità

gen112017

Galenici dimagranti, Tar annulla decreto ministeriale su efedrina

Galenici dimagranti, Tar annulla decreto ministeriale su efedrina
La questione delle preparazioni magistrali a scopo dimagrante pare lontana dall'essere definita: mentre è in programma un incontro tra ministero della Salute e sigle della farmacie sollecitato all'indomani dell'ultimo decreto ministeriale (22 dicembre) che ha vietato quaranta tra sostanze e principi attivi - portando a cinque nel giro di un paio d'anni gli interventi sul tema -, è stata pubblicata ieri la sentenza del Tar del Lazio che ha accolto il ricorso della Galenic Scientific Association, società medico-scientifica, per l'annullamento del decreto ministeriale sul «Divieto di prescrizione di preparazioni magistrali contenenti il principio attivo efedrina» (2 dicembre 2015). La sentenza, emessa in realtà il 2 dicembre 2016, mette in evidenza il «difetto di istruttoria e motivazione» del provvedimento, in quanto si fonda su un parere della Commissione tecnico-scientifica dell'Aifa «reso sulla base di valutazioni sostanzialmente ipotetiche e in assenza di un qualsivoglia articolato ragionamento circa la probabilità di rischi per la salute».

Nel documento infatti viene richiamata la Corte europea che «consente un'applicazione molto ampia del principio di precauzione», per cui «le istituzioni possono prendere provvedimenti di tutela senza dover attendere che la realtà e la gravità di rischi per la salute siano pienamente dimostrate», ma pone «sostanzialmente due limiti di ragionevolezza»: «non fondare la propria decisione su una valutazione meramente ipotetica del rischio e, in caso di incertezza, imprecisione o inconcludenza degli studi condotti, la necessità della esistenza di una probabilità di danno reale per la salute». Per altro, continua la sentenza, «non avendo ritenuto il Ministero di costituirsi in giudizio, nulla è dato sapere in ordine all'unico incombente istruttorio da compiersi presso l'Iss che avrebbe potuto rendere ragione del divieto quantomeno con un minimo fondamento scientifico sganciato da mere supposizioni». Da qui l'annullamento del decreto ministeriale, «salva comunque l'immediata attivazione a opera di tutti gli enti preposti, nei limiti delle competenze di ciascuno, di tutte le ulteriori attività e valutazioni del caso allo scopo di garantire tempestivamente, con fondamento e con pienezza, il diritto alla salute».
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Dobrilla - Cinquemila anni di effetto placebo
vai al download >>

SUL BANCO