Sanità

mag192014

Gb: fondi ai farmacisti per sperimentare nuovi approcci sanitari

Farmacista scaffale

I farmacisti britannici possono accedere a due nuovi fondi destinasti alla ricerca, messi a disposizione dal National institute for health research (Nihr), per studi su come le farmacie del territorio possono migliorare la salute pubblica e promuovere il benessere. «Siamo soddisfatti» ha commentato Beth Allen, ricercatrice capo della Royal pharmaceutical society (Rps) che si era battuta per l’istituzione di questi fondi a favore dei farmacisti di comunità. «Le domande che saranno accettate rappresentano un’occasione anche più ampia per le farmacie: di partecipare a progetti che beneficiano i loro pazienti e di offrire un’opportunità di crescita professionale per i loro team». L‘opportunità rientra nel programma “Community pharmacy: harnessing the potential for health and health care” sponsorizzato dal National health service (Nhs) e ciascun fondo è a supporto di ricerche focalizzate sui due obiettivi nazionali: valutare l’impatto degli interventi erogati attraverso le farmacie sulla salute pubblica; colmare il divario di conoscenze tra le farmacie di comunità, e identificare misure per migliorare la salute e il benessere della comunità. Il Nihr non ha dato un’idea dell’ammontare dei fondi a disposizione perché, secondo un portavoce, l’istituto preferisce non dare indicazioni sulla cifra disponibile in quanto vuole che i concorrenti effettuino una stima accurata di quanto costerebbe la loro proposta. (E.L.)


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi