Sanità

ott262016

Gelli: parafarmacie e titolarità, idee e sensibilità diverse nel Pd

Gelli: parafarmacie e titolarità, idee e sensibilità diverse nel Pd
Concorsi per titolari di parafarmacia per risolvere la loro "anomalia"? Per ora è solo una delle tante idee sulle quali il Partito Democratico si sta confrontando. Così il responsabile Sanità del Pd Federico Gelli, interpellato da Farmacista33, commenta il recente intervento della collega di partito Silvia Fregolent sul tema. «Al momento non c'è nessuno strumento concreto ma ci stiamo attivando all'interno dei gruppi parlamentari per trovare una soluzione». La questione è complicata, come conferma Gelli, è al momento nel Partito democratico si è ancora in fase di "brain storming". «Ci sono idee da approfondire, una è quella proposta dall'onorevole Fregolent, e c'è l'impegno a seguire un percorso di sanatoria per le parafarmacie, ma bisogna trovare il veicolo giuridico nel quale inserirlo. Ad oggi comunque non c'è nessun progetto di legge ma solo un approfondimento sui contenuti, anche perché nel partito ci sono sensibilità differenti sul tema. È opinione comune, peraltro, di non rendere marginali i farmacisti titolari di parafarmacia». A complicare ulteriormente le cose il Ddl concorrenza, in attesa di approvazione definitiva.

«L'assetto introdotto dal Ddl concorrenza porterà a nuovi equilibri, dovremo prima attendere di essere a bocce ferme per poter procedere. Va detto» precisa Gelli «che si tratta comunque di temi differenti e che il Ddl non si occupa di distribuzione del farmaco ma di ingresso del capitale». L'intervento di Fregolent è andato a toccare anche un altro nervo scoperto della categoria, quello della titolarità per ereditarietà, inaccettabile per la deputata Pd che pensa debba essere rimessa sul mercato. Una dichiarazione che ha fatto discutere e che ha portato il senatore Luigi D'Ambrosio Lettieri a parlare di «esproprio proletario». «Nessun esproprio» dice Gelli «ma semplicemente l'intenzione di far valere il merito e le gare pubbliche. Penso che quella di Fregolent fosse una provocazione, che voleva sottolineare l'importanza di premiare la capacità e, d'altro canto, per vincere la titolarità di una farmacia esiste un concorso pubblico. Non è così per le parafarmacie» conclude.


Marco Malagutti
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Garattini S., Bertelè V. Farmaci sicuri
vai al download >>

SUL BANCO