Sanità

dic172018

Generici ancora poco usati, campagna #IoEquivalgo: fatevi consigliare dal farmacista

Generici ancora poco usati, campagna #IoEquivalgo: fatevi consigliare dal farmacista
L'uso dei farmaci equivalenti è ancora basso in Italia con una variabilità geografica che vede la Provincia Autonoma di Trento, con il 42,5% sul totale delle unità dispensate dal SSN nel periodo gennaio-giugno 2018, in cima alla classifica per consumi e regioni del Sud come la Puglia (23,8%) e la Calabria (19,5%) fanalini di coda. Questi alcuni dei dati presentati nella conferenza stampa di presentazione della campagna nazionale #IoEquivalgo promossa da Cittadinanzattiva e, per il 2018, con la partnership anche della Regione Puglia. Tra gli obiettivi della campagna nazionale, spiegano gli organizzatori, c'è quello di far conoscere i farmaci equivalenti e informare i cittadini in modo che possano scegliere consapevolmente il farmaco da utilizzare.

Nel primo semestre 2018 il consumo degli equivalenti di classe A (farmaci essenziali e per le malattie croniche) si concentra soprattutto al Nord (36,5% di tutte le unità consumate dei farmaci di classe A e 27,1% per valore economico). Distanziati il Centro (rispettivamente 26,8% e 20,2%) e paradossalmente il meno ricco Sud Italia (rispettivamente 21,5% e 16,2%), dove i cittadini di un'area economicamente più svantaggiata continuano a spendere soldi di tasca propria preferendo il medicinale "griffato" o "brandizzato". A guidare la classifica dei consumi di equivalenti è la Provincia Autonoma di Trento, con il 42,5% sul totale delle unità dispensate dal SSN nel periodo gennaio-giugno 2018. Ultima la Calabria con appena il 19,5% delle dosi di farmaci equivalenti sul totale dei farmaci a rimborso Ssn. Tra le Regioni la Puglia è sedicesima con il 23,8% di unità di farmaci equivalenti consumate (media Italia 29,3%) e diciassettesima con il 18,4% in valore economico (media nazionale 22%).
Nel primo semestre 2018 i cittadini hanno speso ben 561 milioni di euro di differenza di prezzo per l'acquisto del farmaco griffato e oltre 200 milioni di euro sono spesi dai cittadini del Mezzogiorno con un esborso di 45 milioni di euro (quasi 100 in proiezione annuale) nella sola Regione Puglia.

«Il Servizio sanitario nazionale e regionale - ha ricordato Giovanni Gorgoni direttore generale ARESS - copre tutto il costo del farmaco, il differenziale, se voglio il griffato è a carico del cittadino. Di questi tempi di feste - ha concluso - 90-100 milioni di euro forse è meglio utilizzarli in sane feste natalizie, piuttosto che in medicine».
Di qui l'invito ai cittadini e ai farmacisti pugliesi, del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano: «Prima di comprare un farmaco da banco, di quelli che spesso si comprano senza ricetta, fatevi dire dal farmacista quale costa di meno. Sappiate - ha sottolineato - che un farmaco "brandizzato" non è migliore della stessa molecola in una confezione meno brillante e meno pubblicizzata. Fatevi quindi consigliare dal farmacista per spendere meno e indurre quelli che fanno pubblicità sui farmaci e li fanno pagare di più - ha concluso - a essere un pochino più consapevoli della loro responsabilità sociale».
Un invito prontamente raccolto dai farmacisti e dalle farmacie: «Le 1200 farmacie sono pronte per dare consigli giusti e appropriati, il messaggio però funziona se è uniforme tra tutti, mettersi insieme come stiamo facendo, indubbiamente funziona» ha commentato Vito Novielli, presidente di Federfarma Puglia. «Va fatta una campagna di informazione puntuale e precisa sui cittadini - ha aggiunto Luigi D'Ambrosio Lettieri, presidente Ordine farmacisti Bari/Bat - ma anche su tutti gli operatori medici e farmacisti, è importante che ci sia anche un processo di riconversione culturale per una nuova governance perché è necessario che si raggiunga un miglior livello di equilibrio tra il maggior governo della spesa e il miglior accesso dei cittadini all'assistenza farmaceutica».
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO