Sanità

mag262016

Giornata nazionale del Sollievo: ai farmacisti ruolo di osservatorio del dolore

Giornata nazionale del Sollievo: ai farmacisti ruolo di osservatorio del dolore
Domenica 29 maggio, in occasione della XV giornata nazionale del Sollievo, le farmacie sottoporranno ai cittadini dei questionari grazie ai quali verrà fatto annualmente il punto sul tema del dolore e in particolare sull'applicazione della legge 38/2010 che sancisce il diritto all'accesso alla terapia del dolore e alle cure palliative. Grazie ad un accordo tra Federfarma nazionale e la fondazione Gigi Ghirotti, i farmacisti diventano così portatori della voce dei cittadini, assumono il ruolo di "osservatorio" del dolore.

«I farmacisti oggi con questa iniziativa hanno preso in carico un importantissimo compito - afferma l'ex Ministro della Salute Livia Turco in occasione di un incontro dedicato al tema che si è tenuto al Ministero della Salute a Roma - le farmacie saranno un osservatorio permanente che fa il monitoraggio sull'applicazione della legge 38/2010, ci rivolgeremo a tutti i cittadini, non solo a quelli che hanno già bisogno di cure perché lo scopo è quello di raccogliere informazioni. Le farmacie sono un grande presidio di rapporto con i pazienti, i farmacisti possono far sapere ai cittadini che il dolore cronico non dev'essere per forza sopportato ma ci sono dei farmaci per combatterlo, oggi manca l'informazione e il fatto che le farmacie ci aiutino a realizzare questo progetto è un grandissimo passo in avanti».

Lo scopo, spiega Livia Turco, è quello di organizzare un incontro annuale con tutti i rappresentanti dei cittadini e delle istituzioni, per fare il punto sull'applicazione della legge, e i questionari sono fondamentali a tale scopo: «L'Italia è un Paese strano, facciamo le leggi e poi ce le dimentichiamo. Per questo la cultura del monitoraggio dell'applicazione è troppo importante» conclude. «Due giorni fa ho messo fuori dalla mia farmacia la locandina della giornata nazionale del sollievo come ogni anno - commenta il presidente di Federfarma Annarosa Racca - quest'osservatorio è un ulteriore modo in cui la farmacia si mette vicino a chi soffre».

E l'impegno dei farmacisti per il sollievo dal dolore prosegue anche attraverso altre iniziative, come quella di Federfarma Roma, che con "Farma and Friends" è riuscita a raccogliere fondi necessari per un apparecchiatura che consente di fare un bagno caldo ai pazienti allettati. «Un'idea nata dal consiglio di Federfarma Roma, partito in sordina fino a coinvolgere 1100 farmacisti da tutta Italia - afferma Vittorio Contarina, presidente di Federfarma Roma - si tratta di una serata importante grazie alla quale abbiamo potuto già donare una culla termica per soccorso neonatale in eliambulanza, e dopo i bambini abbiamo pensato alle persone più anziane che hanno bisogno di sollievo: le condizioni igienico sanitarie sono fondamentali non solo per evitare infezioni ma anche da un punto di vista psicologico, per questo abbiamo donato al Policlinico Umberto I una macchina che consente di fare un bagno caldo alle persone allettate e che genera sollievo alla persona malata».


Attilia Burke
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Ascioti - Reparto dermocosmetico - Guida al cross-selling
vai al download >>

SUL BANCO