Sanità

mag172012

Gran Bretagna, i farmacisti Boots vincono causa su pagamenti

I farmacisti della Catena Boots  hanno vinto una battaglia legale contro i loro datori di lavoro, per un taglio del 25% sui pagamenti domenicali. Un tribunale del lavoro britannico ha, infatti, stabilito che Boots ha agito in modo illegale sottraendo dei pagamenti , definiti discrezionali e non contrattuali. Lo riporta la Pharmacist Defence Association Union, sottolineando come il tribunale di Nottingham abbia posto la sua attenzione su tre casi selezionati  tra i 45 coinvolti nella group action, 19 dei quali iscritti all’associazione a tutela dei farmacisti. John Murphy, segretario della Pda Union è «entusiasta della costanza degli associati, che con il supporto dell’associazione, sono stati risarciti. Boots d’ora in poi dovrà riconsiderare sia la sua politica di erosione dei diritti contrattuali sia la sua politica nell’affrontare questioni “minori”». La catena di farmacie, dal canto suo, attraverso una sua portavoce, sottolinea come il gruppo abbia annunciato una revisione dei premi e degli straordinari accettata dal 99,4% dei colleghi. «La revisione prevedeva sia una riduzione nel pagamento di prestazioni “premio” , sia un incremento nella retribuzione base. Ed abbiamo anche previsto» continua la nota di Boots «un bonus per i colleghi particolarmente attenti alla clientela». Il gruppo esprime, infine, il suo disappunto per la decisione del tribunale «continueremo a fare quello che crediamo sia giusto per i nostri clienti».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO