Sanità

lug162015

Grecia vieta l'export di 25 tipi farmaci. Farmacisti denunciano carenze

Grecia vieta l’export di 25 tipi farmaci. Farmacisti denunciano carenze
Dopo i vari avvertimenti su possibili carenze lanciati sia dalle farmacie elleniche sia dai produttori europei, il governo greco ha deciso di vietare l'esportazione di 25 tipi farmaci. La decisione, si apprende dalla Reuters, è stata annunciata nei giorni scorsi dal ministro della Salute greco dopo aver appreso dall'ente regolatorio che vi era stato un aumento significativo della quantità di medicinali che una volta importati vengono rispediti fuori dal paese, con fenomeni di «abuso da parte di alcuni attori del mercato farmaceutico». A conferma per altro delle difficoltà già denunciate dai farmacisti nel garantire alcune forniture. Nei giorni scorsi i produttori di farmaci aderenti all'Efpia avevano chiesto "misure eccezionali" in "circostanze eccezionali" necessarie a porre un freno alle riesportazioni proprio per prevenire eventuali carenze. «Un provvedimento legislativo sarebbe una risposta adeguata a eventuali carenze e contribuirebbe a evitare una potenziale crisi umanitaria» aveva scritto Efpia in un comunicato. Tuttavia i grossisti negano la necessità di tale azione di emergenza e il capo dell'Associazione ellenica di medicina grossisti, Eirini Markaki, ha puntato il dito contro i produttori e farmacisti internazionali: «La maggior parte delle aziende farmaceutiche internazionali ha inviato solo una parte della quantità di forniture ordinate dai grossisti. Abbiamo presentato denunce ufficiali al regolatorio». Ma molte aziende hanno già risposto di non aver mai limitato le forniture alla Grecia.

Simona Zazzetta

discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Frongia - Casettari -Il galenista e il laboratorio
vai al download >>

SUL BANCO