OMEOPATIA

nov222010

Il simillimum per un buon riposo

di Elisabetta Lucchesini
L’insonnia cronica primaria è definita come difficoltà a prendere sonno o a mantenerlo oppure nella presenza di un sonno non ristoratore, che si mantiene per almeno un mese, causa stress e difficoltà sociali, occupazionali o funzionali. Il simillimum è il rimedio omeopatico che corrisponde più da vicino alla totalità dei sintomi perché in omeopatia, va sempre ricordato, la scelta definitiva di un rimedio si basa sulla valutazione completa delle caratteristiche fisiche emotive e psicologiche del paziente. Uno studio randomizzato, in doppio cieco, controllato verso placebo ha valutato l’efficacia dei vari simillimum su 30 partecipanti, evidenziandone l’efficacia a due e quattro settimane. Dai diari compilati dai pazienti è risultato come il rimedio omeopatico adatto fosse stato in grado di prolungare la durata del sonno e di migliorare tutti i punti dello Sleep impairment index per tutta la durata dello studio. Al contrario il gruppo placebo ha sperimentato solo un miglioramento iniziale che però non si è mantenuto nel tempo.

Homeopathy (2010) 99, 63–68


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO