farmaci

dic302017

Immunoterapia con graminacee efficace nel ridurre la rinite e l'asma

Immunoterapia con graminacee efficace nel ridurre la rinite e l’asma
Uno studio pubblicato su Expert Review of Clinical Immunology mostra che il trattamento tramite immunoterapia sublinguale con compresse contenenti allergeni di cinque graminacee oppure di una graminacea permette una progressione più lenta della rinite allergica, una riduzione del rischio di insorgenza di nuovi casi di asma nella popolazione non asmatica e una più lenta progressione dell'asma nella popolazione asmatica. «Abbiamo valutato l'efficacia a lungo termine nel mondo reale di due tipi di compresse per immunoterapia sublinguale (Slit) per valutare l'impatto sulla rinite allergica e sull'insorgenza e la progressione di asma allergico» afferma Philippe Devillier, della University Versailles Saint Quentin di Suresnes, Francia, autore principale dello studio. I ricercatori hanno analizzato un database di prescrizione tedesco e hanno individuato pazienti con rinite allergica trattati con compresse Slit con allergeni di cinque graminacee e di una graminacea (1.466/1.385), per confrontare le loro prescrizioni per patologie respiratorie con pazienti che non usavano l'immunoterapia allergica (non-Ait, 71.275). Il numero medio di prescrizioni di farmaci per la rinite risultava significativamente diminuito durante il follow-up (fino a 6 anni) con entrambe le compresse Slit rispetto al gruppo non-Ait. Le percentuali di pazienti con asma di nuova insorgenza erano 8,8%, 10,3% e 11,6% rispettivamente nei gruppi trattati con compressa Slit con allergeni di cinque graminacee e di una graminacea e nel gruppo non-AIT. Entrambi i gruppi con compresse Slit erano associati a un minor numero prescrizioni di farmaci per l'asma rispetto ai controlli non-Ait (-20,2% compressa a cinque allergeni vs -16,4% compressa a un allergene). "La rinite allergica è il più comune disturbo allergico nella popolazione generale", sottolinea Cristoforo Incorvaia, specialista allergologo e dirigente medico presso Asst Gaetano Pini Cto a Milano. "La terapia è stata per molto tempo solo iniettiva, ma era interessata dal problema delle reazioni avverse che raramente potevano un carattere di gravità. Da queste evidenze è nata, tra gli anni Ottanta e Novanta, la Slit: l'allergene invece di essere iniettato viene trattenuto dal paziente per qualche minuto sotto la lingua e poi deglutito. L'altro grande progresso è dato dallo sviluppo di immunoterapie basate su una miscela di graminacee, dimostratesi più efficaci di quelle basate su allergeni di un'unica specie: ciò è coerente col fatto che quando diventa allergico, un soggetto si sensibilizza a un gran numero di allergeni di graminacee e non solo a quelli contenuti in una sola graminacea".

Expert Review of Clinical Immunology 2017. 10.1080/1744666X.2017.1398082 http://www.tandfonline.com/doi/full/10.1080/1744666X.2017.1398082  
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Ansel - Principi di calcolo farmaceutico
vai al download >>

SUL BANCO