Sanità

giu262017

I-Mur, nuovo studio internazionale rilancia efficacia dell'approccio

I-Mur, nuovo studio internazionale rilancia efficacia dell’approccio
Ha avuto risonanza internazionale lo studio che ha valutato l'efficacia clinica e la costo-efficacia dell'intervento di farmacisti di comunità nella Medicines Use Review per il trattamento dell'asma dopo la pubblicazione sulla rivista peer review Bmc Health Services tanto che i risultati sono stati ripresi nella sezione news della Royal Pharmaceutical Society e sono al centro di articoli anche su riviste di settore come, più di recente, lo svizzero PharmaJournal. Lo studio, dal titolo "A cluster randomised control trial to evaluate the effectiveness and cost-effectiveness of the Italian medicines use review (I-MUR) for asthma patients", voluto e supportato dalla Fofi, è stato condotto, come si ricorderà, in 15 regioni italiane tra settembre 2014 e luglio 2015 e ha coinvolto inizialmente 283 farmacisti e 1263 pazienti (hanno completato lo studio rispettivamente 201 farmacisti e 816 pazienti).

Il contesto entro cui si inserisce, viene ricordato dai ricercatori, è che l'incidenza dell'asma è in continuo aumento, tanto che, si stima, nel 2025 saranno circa 400 milioni di persone a soffrirne. Nell'Europa a 28 ogni anno l'asma pesa, in termini economici, per 72 miliardi di euro e in Italia, secondo stime recenti, la sua incidenza è del 6,2%, per una perdita economica associata di cinque miliardi di euro all'anno. Ecco allora l'importanza dei risultati emersi dallo studio, che ha mostrato come un intervento offerto dai farmacisti di comunità - e clinicamente controllato -, sui pazienti asmatici è più efficace ed economico della presa in carico secondo il circuito tradizionale, con una conferma, in generale, di quanto i farmacisti siano attori importanti tra i professionisti della salute.
Lo studio si è basato su un'intervista, somministrata in spazi dedicati nella farmacia di comunità, sistematica e strutturata, che preso in esame cinque aree: sintomi dell'asma; uso di medicinali; atteggiamento nei confronti dei farmaci; aderenza; identificazione dei problemi di assistenza farmaceutica. La durata di un intervento I-MUR è di 26 minuti e i pazienti sono stati seguiti per 9 mesi. Dopo tre mesi, nei pazienti che avevano ricevuto l'intervento la probabilità di un controllo dell'asma, rispetto ai pazienti del gruppo con assistenza standard, è aumentata del 76%. La prestazione del farmacista ha permesso l'ottimizzazione del numero di principi attivi in uso, con una loro riduzione dell'8%. Nel 65% dei casi i farmacisti hanno potuto identificare problematiche relative all'assunzione di medicine, quali mancanza di indicazioni, assenza di controlli periodici, differenze tra la dose prescritta e quella assunta. Anche l'adesione alla terapia è aumentata del 35% dopo tre mesi e raggiunge il 40% dopo 6 e 9 mesi.

Per quanto riguarda l'analisi del rapporto costo efficacia, viene messa in evidenza una riduzione di costi per il servizio sanitario e la società in generale già dopo tre mesi e un aumento della qualità della vita a partire dai sei mesi. La probabilità che l'intervento sia più conveniente rispetto alla solita assistenza è del 100% dopo 9.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Giua - Inquadramento clinico e gestione dei disturbi minori in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO