Scienza

giu112010

In Brasile Sildenafil è generico

Tra dieci giorni il Brasile sarà il primo paese al mondo a dire basta al brevetto di sildenafil (Viagra), che diventerà così un generico. Ma la casa farmaceutica americana, anticipando la concorrenza delle ditte brasiliane, ne ha ridotto oggi il prezzo alla metà: poco più di 6 euro, confrontati con gli 11 che costa in Italia. L'agenzia brasiliana della salute (Ans) stabilisce ora che i generici debbano costare perlomeno il 35% in meno del medicamento di riferimento. Per cui il farmaco si avvia a costare meno di 9 reais, circa 4 euro. L'Istituto Nazionale di Proprietà Industriale (Inpi) brasiliano ha stabilito per il 20 giugno la fine dei 20 anni di patente del Viagra, depositata dalla Pfizer nel giugno del 1990 in Inghilterra. Pfizer ha fatto ricorso argomentando che vale il deposito del brevetto consegnato nel 1991 all'Unione Europea, per cui la scadenza della patente sarebbe solo l'anno prossimo. Ma il Supremo Tribunale di Giustizia di Brasilia ha detto di no e ha imposto l'inizio dell'elaborazione di generici con lo stesso principio attivo citrato di sildenafil per il 21 giugno. Si calcola che il farmaco genericato sarà già la settimana dopo in tutte le farmacie brasiliane dove è venduto anche senza ricetta medica.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO