Sanità

nov42019

In farmacia servizio per piccoli disturbi comuni, consulti raddoppiati in Galles

In farmacia servizio per piccoli disturbi comuni, consulti raddoppiati in Galles

Le farmacie gallesi hanno fornito oltre 40.000 consultazioni sui disturbi più comuni, un esempio di come possiamo utilizzare in modo più efficace le competenze dei farmacisti

Il numero di consultazioni sui disturbi comuni per farmacia è quasi raddoppiato nel 2018/2019 in Galles, le farmacie hanno fornito oltre 40.000 consultazioni sui disturbi più comuni nel 2018/2019, con un aumento rispetto alle 16.000 dell'anno precedente.
Un portavoce del governo gallese ha dichiarato al The Pharmaceutical Journal «Il servizio è un fantastico esempio di come possiamo utilizzare in modo più efficace le competenze dei farmacisti per migliorare l'accesso ai servizi nelle cure primarie». Secondo le statistiche ufficiali, "Servizi farmaceutici comunitari in Galles, 2018/2019", circa 702 farmacie nel paese hanno fornito un totale di 43.158 consultazioni attraverso il Cas (common ailments service, servizi sui disturbi comuni) nel 2018/2019.
Il disturbo più segnalato è stata la febbre da fieno, che rappresentava 8.266 consultazioni; il 65% delle consultazioni totali riguardava donne, e il 31% coinvolgeva invece bambini di età inferiore ai 16 anni.

Il servizio, che è stato lanciato per la prima volta nell'ottobre 2013 e consente ai farmacisti di trattare 26 malattie comuni, come secchezza oculare, indigestione e herpes labiale. Per usufruire dei servizi i pazienti si registrano sulla piattaforma "Scegli la farmacia", che indica loro dove recarsi. Il Cas è aperto a tutti coloro che vivono in Galles o che sono registrati con un Gp nel paese.
Judy Thomas, direttrice di Community Pharmacy Wales, una community che rappresenta circa 700 farmacie nel Galles, afferma: «La consultazione per i disturbi più comuni inizia ad incorporarsi nella pratica abituale, un numero maggiore di farmacisti viene accreditato per fornire il servizio. Infatti, nell'aprile 2019 c'erano 1291 farmacisti accreditati per fornire rispetto ai 673 di ottobre 2017».

Il rapporto arriva mentre in Inghilterra le farmacie stanno partecipando al Cpcs, il servizio di consulenza in farmacia partito il 29 ottobre. Nato per alleggerire il carico di lavoro del Pronto soccorso, il Cpcs permette ai pazienti che accusano disturbi minori - come mal d'orecchi, congestione nasale e mal di gola - di essere indirizzati alla farmacia di comunità disponibile dal Nhs 111, il nostro 118.
I farmacisti che offrono il Cas in Galles sono rimborsati in base al numero di pazienti registrati con il servizio presso la farmacia, mentre quelli che offrono il Cpcs in Inghilterra sono rimborsati a 14 sterline per consultazione.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO