OMEOPATIA

mag22011

In farmacia tutte le terapie sono garantite

L’omeopatia è una scienza medica, riconosciuta dalla legge italiana tra le medicine non convenzionali, eppure è sempre oggetto di discussioni per le evidenze, presenti, assenti, insufficienti, circa la sua reale efficacia. E se ne è discusso anche nei giorni scorsi all’incontro “Omeopatia: mito o risorsa?”, organizzato a Milano da Aiot (Associazione medica italiana di omotossicologia. Tra i vari ospiti istituzionali presenti al dibattito, anche Paolo Vintani, Vicepresidente Associazione chimica farmaceutica lombarda fra titolari di farmacia. «Non esiste la farmacia omeopatica, esiste l’omeopatia in farmacia» questo l’esordio del suo intervento super partes. Vintani, che da farmacista s’interessa da molti anni di omeopatia e medicine complementari, e ha voluto ribadire il posto che i farmaci omeopatici occupano in farmacia. Di farmaci, appunto, si tratta classificati come medicinali dalla legislazione italiana «e il farmacista, in quanto responsabile finale di tutta la filiera del farmaco, agisce da garante di qualità e sicurezza dei prodotti che dispensa su prescrizione medica». Inoltre il consiglio del farmacista è centrale per rassicurare ed educare il paziente, e ciò vale ancor di più nel caso di prodotti che, come gli omeopatici, sono privi di foglietto illustrativo. «Sta alla competenza professionale del farmacista illustrare come si assumono i medicinali omeopatici e, soprattutto, contrastare l’idea che molti hanno di impiegarli in “sostituzione” della medicina allopatica». «Non esistono medicinali alternativi, semmai complementari» ha concluso Vintani. (E.L.)


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO