Sanità

giu272019

Incentivi e servizi a farmacie rurali, Regione Campania firma decreto

Incentivi e servizi a farmacie rurali, Regione Campania firma decreto

Incentivi e servizi a farmacie rurali, firmato in Campania l'accordo. Stabile di Federfarma Campania: «Un importante investimento sul tessuto capillare della sanità»

Via libera in Campania al decreto che approva l'accordo "Progetto sperimentale per le farmacie rurali sussidiate" per effetto del quale le farmacie rurali saranno munite di defibrillatori, dispenseranno, in esclusiva, farmaci innovativi soggetti a monitoraggio speciale, garantiranno la guardia farmaceutica notturna. A darne notizia è un comunicato di Federfarma Campania. Il decreto è stato firmato ieri dal presidente della Regione e commissario ad acta Vincenzo De Luca e il progetto che contiene sarà a breve sottoscritto con le organizzazioni di categoria dei farmacisti per la disciplina dell'incentivo alle farmacie rurali. Il progetto, spiega Federfarma "ha lo scopo di favorire lo sviluppo sostenibile economico, sociale, ambientale e culturale, favorendo così la residenza nei piccoli comuni. Quindi definisce i parametri per beneficiare dei finanziamenti destinati ai piccoli comuni e prevede misure concrete per lo sviluppo economico degli stessi in chiave sostenibile e per contrastare lo spopolamento".
La Regione ha comunicato che "nei prossimi giorni si procederà alla sottoscrizione dell'accordo e nell'occasion esaranno illustrati i contenuti e le finalità dello stesso".

«La collaborazione da tempo avviata tra titolari di farmacia e Regione Campania - ha dichiarato il presidente di Federfarma Campania, Nicola Stabile - produce i primi frutti a vantaggio della collettività. Dopo una lunga trattativa con Federfarma Campania, l'amministrazione regionale ha approvato oggi il decreto sulla ruralità. Un importante provvedimento attraverso cui il servizio sanitario regionale sceglie di investire sul tessuto capillare del sistema farmacia e sulla rete delle farmacie rurali in particolare, non solo incrementando il sostegno economico in loro favore ma promuovendo lo sviluppo di interventi socio-sanitari riconducibili all'attuazione della farmacia dei servizi. Per effetto di tale provvedimento strutturale - ha continuato Stabile - le farmacie rurali saranno munite di defibrillatori, dispenseranno in esclusiva, nei territori di competenza, farmaci innovativi soggetti a monitoraggio speciale, garantiranno la guardia farmaceutica notturna. Seguirà la realizzazione di strategiche implementazioni come il trattamento delle cronicità, la presa in carico del paziente, la partecipazione a screening di massa. Un complesso ed efficiente sistema di "sentinelle" professionali al servizio degli assistiti. Si deve alla tenace volontà del presidente Vincenzo De Luca, all'impegno del presidente della quinta commissione regionale, onorevole Stefano Graziano e al consigliere per la sanità dottore Enrico Coscioni ed alla struttura farmaceutica regionale se la Regione Campania, da simbolo del ritardo del sud, si presenta oggi quale laboratorio nazionale di innovazione», ha concluso il presidente Stabile.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO