Sanità

feb42015

Indagine: ecco le esigenze della professione. La discussione a FarmacistaPiù

Indagine: ecco le esigenze della professione. La discussione a FarmacistaPiù

Se al momento per il fatturato della farmacia ai primi posti per importanza sono indicati farmaci fascia A, Fascia C e farmaci da banco, le maggiori aspettative per i prossimi due anni vanno per lo più a dermocosmesi, fitoterapia/omeopatia e farmaci innovativi. E tra i temi su cui c'è una maggiore richiesta di informazione per i farmacisti di comunità ci sono le interazioni tra farmaci. Diverso il quadro dei farmacisti ospedalieri, per i quali sarebbe importante ricevere informazioni su aspetti clinici anche perché ritengono in buona parte che l'evoluzione della professione si dovrà concentrare in quella direzione.
Sono questi alcuni dei risultati che emergono dall'indagine #Professionefarmacista condotta via web da Edra-Lswr, su circa 1.500 farmacisti territoriali e 500 ospedalieri voluta per disegnare le esigenze emergenti per la professione che troveranno ampi spazi di discussione e confronto a FarmacistaPiù, manifestazione culturale patrocinata dalla Fofi che si terrà a Milano, presso Fieramilano City, dall'8 al 10 maggio.
Per quanto riguarda le farmacie a emergere è che, oltre all'area farmaco, tra i prodotti che vengono indicati dal campione come presenti nel punto vendita ci sono ai primi tre posti Dermocosmesi (93%), Fitoterapia/omeopatia (91,8%), Prodotti per mamma e bambino (91,7%). Analizzando poi le indicazioni che vengono date sulla composizione del fatturato in media il farmaco etico rappresenta poco oltre il 50%, seguito da parafarmaco (24,4%), dermocosmesi (13,3%) ed elettromedicali 5,8.
I prodotti a marchio della farmacia, nella media, pesano per un 6,7% sul fatturato. Ma quando si parla di aspettative per i prossimi due anni, il 56,8% delle risposte indica la dermocosmesi, seguita da Fitoterapia/omeoterapia (54,6%) e dai farmaci innovativi (50,4%).
Interessante poi le informazioni di cui i farmacisti di comunità avvertono con più frequenza la necessità di reperire: nel 51% delle risposte queste riguardano le interazioni tra farmaci, ma anche normativa fiscale e legale per la professione (45,5%) e marketing e gestione della farmacia (41,7%). Dai farmacisti ospedalieri le indicazioni di evoluzione della professione vanno per il 77,3% delle risposte verso gli aspetti clinici, per il 56,9% quelli farmaco economici e per il 50,3% quelli gestionali. Schede tecniche di farmaci (molto spesso), aggiornamenti legislativi, interazioni tra farmaci, avvertenze per categorie di pazienti e farmacovigilanza (spesso) sono le informazioni che nella maggior parte dei casi si cerca con una maggiore frequenza.

Francesca Giani



discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Garattini S., Bertelè V. Farmaci sicuri
vai al download >>

SUL BANCO