Sanità

dic202016

Indagine su Federfarma Molise: la replica di Mastrantuoni

Indagine su Federfarma Molise: la replica di Mastrantuoni
In seguito alle dichiarazioni rilasciate a Farmacista33 da Luigi Sauro, presidente di Federfarma Molise, relativamente all'indagine in corso da parte della Guardia di Finanza su ammanchi nei conti correnti della Federazione, riportiamo la replica di Francesco Mastrantuoni.

Spett.le Redazione,
facendo seguito e riferimento alla notizia pubblicata dal Giornale Farmacista33, lo scrivente ha cura di precisare quanto segue:

Ritengo in primis che le accuse del Dott. Sauro nei confronti della mia persona siano infamanti, e diffamatorie.
La vicenda del patteggiamento ha risvolti ben diversi da ciò che ha affermato Luigi Sauro.
Lo stesso afferma: «Ma tre anni fa abbiamo scoperto ammanchi sui conti accertati dai revisori, riconducibili a comportamenti illeciti dello stesso Mastrantuoni».

Affermazione totalmente falsa che sarà atto di denuncia immediata per calunnia e diffamazione nei confronti di Sauro e a carico di chi dei Revisori dei Conti ha affermato una falsità simile.
La Guardia di Finanza non ha accertato illeciti amministrativi ma bensì penali e non certo per euro 1.500.
L'Iter non è affatto concluso, tanto è vero che il Sostituto Procuratore Dott. Gallucci ha chiesto la proroga di 6 mesi per indagare sui conti dei "Corsi di Aggiornamento" e dei Dati Ricette Ministero delle Finanze.
In questi due conti vi sono gravissimi ammanchi che sostengo - anzi che ho già denunciato alla Procura -siano da attribuire a Sauro. La Guardia di Finanza sta indagando.

Inoltre, sul sito di Federfarma il Sauro sostiene di avermi consegnato cifre di denaro per pagare cose personali ma che avrei omesso di pagare intascando il denaro e aver pagato le faccende di Sauro con i soldi di Federfarma Molise. Una falsità assurda anch'essa degna di denuncia di reato di calunnia e diffamazione immediata. Pertanto per i fatti di cui sopra, il sottoscritto Francesco Mastrantuoni è in procinto di depositare tramite il suo legale, una denuncia querela alla Procura della Repubblica per reato di diffamazione e calunnia nei confronti di Sauro e dei revisori dei Conti che hanno sostenuto tale tesi.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Schramm - La farmacia online
vai al download >>

SUL BANCO