farmaci

nov242011

Indicazione di bevacizumab: bloccata da Fda ma valida in Ue

La decisione della Food and drug administration di revocare negli Stati Uniti l'indicazione di bevacizumab per il trattamento del carcinoma mammario metastatico non ha ricadute sulle altre indicazioni sia in Usa sia in altri Paesi, e nemmeno per questa patologia nei paesi in cui è regolarmente approvata

La decisione della Food and drug administration (Fda) di revocare negli Stati Uniti l'indicazione di bevacizumab per il trattamento del carcinoma mammario metastatico (mBC) non ha ricadute sulle altre indicazioni sia in Usa sia in altri Paesi, e nemmeno per questa patologia nei paesi in cui è regolarmente approvata. La precisazione è stata diffusa dall’azienda, Roche, per rassicurare le pazienti che in Europa che prendono il farmaco per questo tipo di tumore. Nei mesi l’Ema ha mantenuto ma anche ampliato le possibilità di utilizzo di bevacizumab per il tumore al seno avanzato. L’azienda ha inoltre reso noto che avvierà un nuovo studio su bevacizumab più paclitaxel nel del carcinoma mammario metastatico: «manteniamo l'impegno nei confronti delle numerose donne affette da questa malattia incurabile e continueremo a fornire aiuto, attraverso i nostri programmi di supporto ai pazienti, a coloro che potrebbero incontrare ostacoli nell'ottenere il proprio trattamento negli Stati Uniti», ha dichiarato Hal Barron, chief medical officer e head, global product development di Roche. «Nonostante la decisione dell'Fda avvieremo un nuovo studio di fase III» ha aggiunto e ha sottolineato che verrà valutato un «un potenziale biomarcatore che potrebbe aiutare a individuare quali pazienti possono ottenere un beneficio maggiore dal farmaco».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi