Sanità

feb262016

Influenza, Cdc: quest'anno efficacia del vaccino del 60%. In Italia casi in calo

Influenza, Cdc: quest’anno efficacia del vaccino del 60%. In Italia casi in calo
È del 59% l'efficacia del vaccino antinfluenzale di quest'anno: lo hanno comunicato negli Stati Uniti i Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) presentando dati dettagliati al meeting Acip (Advisory committee on immunization practices) tenuto mercoledì scorso ad Atlanta. «Questo significa che le persone che si sono vaccinate hanno ridotto di circa il 60% le probabilità di doversi rivolgere a un medico a causa dell'influenza; - ha spiegato Joseph Bresee, responsabile della divisione Epidemiologia e prevenzione dei Cdc - si tratta di un'ottima notizia e sottolinea ancora una volta l'importanza e i benefici della vaccinazione». Gli statunitensi hanno calcolato percentuali ancora più precise, rapportate ai diversi ceppi influenzali: l'efficacia del vaccino è del 51% contro i virus H1N1, responsabili della maggior parte dei casi registrati in questa stagione, del 76% contro i virus di tipo B e del 79% contro il lineaggio B/Yamagata.

Al momento, non ci sono invece stime relative al virus H3N2 né dati differenziati in base all'età dei pazienti. «Quest'anno - ha detto Bresee - l'attività influenzale è iniziata un po' più tardi del solito e finora è stata inferiore rispetto alle stagioni passate, ma è ancora in ripresa e si stima che durerà ancora diverse settimane». Anche in Italia si è registrato un analogo ritardo ma, secondo l'ultimo rapporto Influnet, la curva epidemica delle sindromi influenzali ha già cominciato lentamente a scendere, dopo aver raggiunto il picco stagionale nella sesta settimana del 2016 con un livello di incidenza pari a 6.04 casi per mille assistiti. Nell'ultima settimana di cui sono stati comunicati i dati (dal 15 al 21 febbraio) l'incidenza era scesa al 5,7 per mille, con un numero di casi pari a circa 346.000, per un totale, dall'inizio della sorveglianza, di circa 2.679.000. Le fasce di età maggiormente colpite sono quelle pediatriche dei bambini al di sotto dei quattordici anni, mentre le Regioni maggiormente interessate risultano le Marche, la Provincia autonoma di Trento, l'Emilia Romagna e la Campania.

Renato Torlaschi
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO