Sanità

nov202008

Innovazione nella profilassi antitrombotica

A 50 anni dall'ultima innovazione nel settore degli antitrombotici a somministrazione orale arriva in Italia dabigatran etexilato (Pradaxa), di Boehringer Ingelheim il primo anticoagulante orale di nuova generazione. Erogato in fascia H e prodotto nello stabilimento Bidachem di Fornovo San Giovanni (Bergamo), promette efficacia e sicurezza: non interagisce con gli alimenti e vanta un basso rischio di interazione con altre terapie assunte dal malato. Dabigatran etexilato - spiega una nota - è un inibitore diretto della trombina, indicato per la prevenzione del tromboembolismo venoso in pazienti adulti sottoposti a intervento chirurgico di sostituzione totale dell'anca o del ginocchio, particolarmente a rischio di trombosi venosa profonda ed embolia polmonare. In vari studi clinici di fase III, riferisce Anna Maria Porrini, direttore medico e scientifico di Boehringer Ingelheim Italia, "Dabigatran etexilato ha dimostrato un'efficacia equivalente a quella dell'enoxaparina, standard terapeutico, con una percentuale di sanguinamenti sovrapponibile e un profilo di sicurezza e tollerabilità favorevole. Il prodotto si assume ogni giorno per un periodo fissato dallo specialista e non richiede il monitoraggio n� della conta piastrinica n� della coagulazione", puntualizza Porrini.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Frongia - Casettari -Il galenista e il laboratorio
vai al download >>

SUL BANCO