Sanità

gen252017

Integratori alimentari, Testa (FederSalus): in crescita ma si lavora a 360° alla loro valorizzazione

Integratori alimentari, Testa (FederSalus): in crescita ma si lavora a 360° alla loro valorizzazione
Il valore della filiera degli integratori alimentari è in costante crescita, con continui investimenti in qualità e innovazione. È quanto emerso dai dati del 2° Osservatorio del Centro studi FederSalus (Associazione nazionale produttori e distributori prodotti salutistici), presentati a Milano da Marco Testa, presidente neoeletto FederSalus. «Il comparto è solido e in salute ma richiede un presidio per migliorarne l'autorevolezza, nella scia di un percorso iniziato l'anno scorso e che l'associazione porterà avanti in futuro» afferma. Dall'indagine si evince come il comparto, molto dinamico e articolato, negli ultimi 12 mesi ha visto un incremento del fatturato del 6% e una variazione positiva dei volumi di vendita del 4,8%, con un valore di mercato pari a 2,7 miliardi di euro per un totale di circa 193 milioni di confezioni vendute. La filiera ha generato un fatturato totale stimato a fine 2015 di 1.080 milioni di euro, superiore del 5,4% rispetto all'indagine dell'anno precedente, impiegando un numero totale addetti pari a 9.000 unità. «Più del 50% delle aziende che hanno risposto alla survey» sottolinea Testa «ha dichiarato un incremento di investimenti in innovazioni di prodotto (68,9%), marketing e comunicazione (62%), impianti e nuovi macchinari (55,6%) formazione del personale (52,6%), innovazioni di processo (46,7%)». Notevole inoltre è il fatturato proveniente da export e altre attività all'estero, che coinvolge circa il 70% delle aziende associate (nel 2015 era il 65%).

«FederSalus sta lavorando in modo attivo per il riconoscimento istituzionale della Filiera di Qualità» riprende Testa «entrando nella seconda fase operativa del progetto "Sestante", definito nel 2016 sulla base dei trend-chiave del settore degli integratori alimentari». Il nuovo progetto, denominato "Compass", intende mettere in atto nel 2017 e negli anni successivi i risultati raggiunti mediante la definizione di specifici cantieri di lavoro ognuno dei quali caratterizzato da una specifica area di sviluppo. Tre i principali gruppi di interesse: la caratterizzazione per standard di qualità riconosciuti e riconoscibili e il miglioramento dell'immagine del comparto, sia reale che percepito; il rafforzamento di rapporti di informazione e formazione con gli operatori della salute, tra i quali di rilievo l'iniziativa "IntegrInForma" con i medici di medicina generale"; la costruzione e la valorizzazione di rapporti con gli stakeholder: Autorità, Università e Istituzioni.« Inoltre» continua Testa «c'è la necessità di conoscere meglio i nostri consumatori e la loro percezione dei vari prodotti, con un dato quantitativo categoria per categoria. Per questo ci siamo affidati a Gfk Eurisko».

«Si identificano nuovi segmenti di popolazione che in passato erano meno attenti alla prevenzione, per esempio i cosiddetti nuovi senior (completamente diversi rispetto agli anziani di una decina di anni fa) e un target maschile decisamente meno passivo rispetto all'efficienza fisica» spiega Stefania Fregosi, responsabile ricerche quantitative area healthcare Gfk Eurisko. Peraltro, le conoscenze sul consumatore dei nutraceutici sono finora frammentarie. «In questo contesto si inserisce la nuova indagine» afferma Fregosi «in cui si indagheranno nel dettaglio sei aree principali (multivitaminici e sali minerali, problemi gastrointestinali, disturbi del sonno e d'ansia, estetica, disturbi femminili, cardiovascolare), verificando per ognuna chi è l'utilizzatore, non solo dal punto di vista sociodemografico ma anche sotto il profilo psicografico (cioè quali sono i suoi stili di vita e gli stili di consumo, quali categorie utilizza e in quali occasioni, con quali modalità d'uso, quali sono i need e i driver di scelta, il grado di soddisfazione e il canale usato per informarsi)». È previsto un campione ampio di 4 mila individui, rappresentativi della popolazione italiana maggiorenne. «L'obiettivo è di presentare i risultati dell'indagine nel corso della 18ma Convention FederSalus che si terrà il 22 giugno a Roma».
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Ascioti Maria T., Penazzi E. - Reparto dermocosmetico. Guida all'estetica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO