Sanità

set252019

Ispezioni Nas: irregolarità in farmaci per export e controlli a tappeto in parafarmacie

Ispezioni Nas: irregolarità in farmaci per export e controlli a tappeto in parafarmacie

Le attività di ispezione dei Nas hanno riscontrato irregolarità in magazzino farmaci per export e sanzioni a parafarmacie in Abruzzo

Sono circa 3000 le confezioni di farmaci sequestrate nell'ambito dell'operazione condotta dal Nas di Napoli in coordinazione con l'Agenzia delle Dogane e dei monopoli - Ufficio Napoli 2- Sezione distaccata di Nola, per un valore di circa 40mila euro. I medicinali, destinati all'esportazione e di proprietà di due diverse aziende specializzate nella vendita all'ingrosso, erano conservati in modo inadeguato.

Sequestro di farmaci per irregolarità nella conservazione

Nello specifico, come riporta il comunicato ufficiale dei Nas diffuso dal Ministero della Salute, il corpo militare ha appurato "che le due società, in flagrante violazione della normativa di settore, avevano lasciato che i farmaci destinati allo sdoganamento fossero custoditi in un container inadeguato al loro trasporto, ovvero a temperatura superiore ai valori indicati sulle etichette, tanto da renderli di fatto guasti e/o imperfetti". Scoperti inoltre circa 3.500 medicinali destinati al commercio extracomunitario non sottoposti ad "annullamento del bollino adesivo con l'indicazione 'esportazione'", e come tali "oggetto di apposito provvedimento di respingimento da parte dell'Agenzia delle Dogane". I responsabili delle società sottoposte a controllo sono stati deferiti all'Autorità Giudiziaria.

Controlli a tappeto nelle parafarmacie abruzzesi

I carabinieri del Nas di Pescara sono stati impegnati invece in una serie di controlli a tappeto presso le parafarmacie abruzzesi. Segnalati titolari e responsabili legali di 7 attività, sanzionati per omissione di: "allestire spazi o contenitori, ad hoc, per la conservazione dei farmaci scaduti di validità; segnalare, all'esterno dell'esercizio, la tipologia dei farmaci in vendita; predisporre, ad uso del pubblico, il prezziario dei medicinali; installare un indicatore di temperatura nel frigorifero deputato alla conservazione dei farmaci e degli integratori; indicare, all'utenza, il nominativo del farmacista responsabile; indossare camice bianco e distintivo professionale dell'ordine dei farmacisti; approntare, nel locale di vendita, una striscia di cortesia per il rispetto della 'privacy'". Riscontrata inoltre in due esercizi la pratica abusiva dell'attività di estetista.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO