Sanità

gen282016

L'uso dei generici migliora cure ed elimina sprechi, lo dicono i medici Usa

L'uso dei generici migliora cure ed elimina sprechi, lo dicono i medici Usa
In un documento pubblicato su Annals of Internal Medicine, l'American College of Physicians invita i medici a prescrivere i generici rispetto ai prodotti di marca, anche al fine di ridurre la spesa sanitaria. Spiega il primo autore, Niteesh Choudhry, professore associato di medicina alla Harvard Medical School: «Nonostante l'utilizzo dei generici sia aumentato nel tempo, molti operatori sanitari continuano a prescrivere costosi farmaci di marca, cosa che rischia di aumentare ulteriormente i già elevati costi di assistenza». Rivedendo circa 2.500 studi sui principali archivi biomedici, gli esperti dell'Acp hanno valutato la frequenza con cui i medici prescrivono prodotti griffati nonostante la disponibilità di alternative generiche, esaminando anche l'aderenza al trattamento e la presenza di eventuali barriere all'uso dei generici.

«Lo scopo del documento è supportare i medici a utilizzare i farmaci generici» dicono gli autori, precisando che nel 23-45% dei casi ai diabetici assistiti da Medicare vengono prescritti farmaci di marca al posto degli equivalenti generici. «Solo in questi pazienti, sostituire i prodotti di marca con le alternative generiche farebbe risparmiare 1,4 miliardi di dollari» afferma Choudhry, citando una metanalisi su 47 studi che ha confrontato l'efficacia dei farmaci generici e di marca in nove classi di prodotti cardiovascolari senza trovare alcuna prova di superiorità degli uni rispetto agli altri, inclusi anticoagulanti e antiaritmici con ridotta finestra terapeutica. E il presidente Acp Wayne Riley commenta: «L'uso dei generici migliora le cure ed elimina gli sprechi».

Ma molta strada resta da fare: solo il 36% degli americani dichiara di preferire i generici, probabilmente a causa di preoccupazioni circa la loro sicurezza ed efficacia. «Sta di fatto che le differenze di aspetto tra generici ed equivalenti di marca possono modificare la percezione dei pazienti in termini di efficacia o sicurezza, influenzando anche l'aderenza alla terapia» affermano gli autori, osservando che il comportamento di medici e pazienti potrebbe essere modificato con adeguate campagne informative. «Un esempio sono i piani di assistenza sanitaria: quelli che includono gli elenchi dei farmaci generici e di marca suddivisi in gruppi in base ai costi e all'efficacia si sono dimostrati efficaci per aumentare l'uso dei generici» conclude Choudhry.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi