farmaci

set302015

La comunicazione sui rischi dei farmaci funziona

La comunicazione sui rischi dei farmaci funziona
Uno studio pubblicato sulla rivista The Journal of Pediatric ha confermato che l'attività di farmacovigilanza può orientare le scelte dei pazienti nell'acquisto dei medicinali da banco. Nel caso specifico i ricercatori hanno analizzato gli effetti, a distanza di alcuni anni, di un avviso di salute pubblica emesso della Food and Drug Administration in cui si sconsigliava in maniera decisa l'utilizzo di farmaci pediatrici da banco per il trattamento dei sintomi di tosse e raffreddamento, nella popolazione sotto i due anni di età, a causa di potenziali gravi eventi avversi e scarsa efficacia. La tipologia dei prodotti inserita nella segnalazione riportava in etichetta la dicitura decongestionanti per il naso chiuso, espettoranti, antistaminici, calmanti della tosse e azioni simili sui sintomi.

Per verificare gli effetti di questo avviso gli autori hanno analizzato due ampi studi di coorte multicentrici condotti su bambini ricoverati in ospedale con la diagnosi di bronchiolite sia prima sia dopo la pubblicazione dell'avviso della Fda. Il primo studio ha coinvolto 30 dipartimenti di emergenza nella stagione invernale 2004-2006, il secondo 13-16 ospedali nel periodo 2007-2010, entrambi hanno arruolato bambini di età inferiore a due anni con diagnosi di bronchiolite. Ai genitori è stato domandato se, nella settimana precedente al ricovero, erano stati somministrati ai bambini farmaci Otc per la tosse o il raffreddore, con la richiesta di specificare quale fosse la composizione. Nella prima coorte la risposta è stata affermativa nel 25 per cento dei casi, nella seconda coorte è scesa al 7 per cento. Nella discussione i ricercatori confermano quindi che la pubblicazione dell'avviso di salute pubblica da parte della Fda ha significativamente ridotto il consumo improprio sotto i due anni di età di decongestionanti nasali, mucolitici e prodotti analoghi, che non richiedono prescrizione medica, proteggendo una parte della popolazione pediatrica dalla comparsa degli eventi avversi.

Perché interessa il farmacista: è importante rammentare ai genitori la non comprovata efficacia dei farmaci da banco per il raffreddore e la tosse nei bambini sotto i due anni insieme al rischio di eventi avversi riportati in questa classe di pazienti

Marvi Tonus


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Giua - Inquadramento clinico e gestione dei disturbi minori in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO