Sanità

mar292011

La farmacia più redditizia? Quella tradizionale

Dimensione familiare, superficie di vendita di medie dimensioni, votata alla preparazione galenica, con forte connotazione al consiglio e parte di un gruppo d’acquisto. È l’identikit della farmacia che vanta la migliore redditività in base al monitoraggio che da più di un anno conduce Federfarma Torino su 120 esercizi di città e provincia. L’obiettivo dell’iniziativa è quello di offrire ai titolari un osservatorio che fornisca indicatori con cui misurare comportamenti e scelte gestionali dell’impresa. Attraverso le due società controllate Farmatributi e Farmadati, Federfarma sottopone le farmacie che aderiscono volontariamente allo studio a un severo controllo di gestione, diretto a misurarne redditività e performance economica. «In un momento particolarmente difficile come questo» osserva il presidente di Federfarma Torino, Luciano Platter «le farmacie devono imparare a porre la massima attenzione anche agli aspetti gestionali dell’azienda». Forse parlare di dati sorprendenti è eccessivo, ma non c’è dubbio che i dati in arrivo da Torino premiano una farmacia che per quanto attenta a una gestione oculata dell’impresa (come si evince dall’appartenenza un gruppo di acquisto, caratteristica che in base alle analisi incide sulla redditività anche di uno-due punti percentuali) tiene comunque in grande conto la dimensione professionale della propria attività: «Emerge un modello» è il commento del presidente dell’Ordine di Torino, Mauro Giaccone «che enfatizza i contenuti deontologici della professione. Un po’ provocatoriamente, si può dire che in un’epoca in cui si parla molto di nuovi modelli, la farmacia con i migliori risultati è quella che sostanzialmente ci arriva dai nostri padri».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi