Sanità

feb222013

La Sifo ai candidati, specializzandi senza retribuzione

«Ai laureati che frequentano la scuola di specializzazione in Farmacia ospedaliera, necessaria per l’accesso ai ruoli del Ssn, non corrisponde alcun tipo di trattamento economico-giuridico» lo sottolinea, in una lettera aperta ai candidati alle prossime elezioni, Emanuele Caputi sul sito della Sifo (Società italiana di farmacia ospedaliera). E questo nonostante la regolamentazione delle scuole di specializzazione nel 2005 abbia di fatto equiparato il corso in Farmacia ospedaliera a quelli delle aree mediche. Unico sostegno politico, continua la missiva di Caputi «il senatore D’Ambrosio Lettieri si è fatto portavoce delle istanze di noi specializzandi in Farmacia ospedaliera presentando anche un’interrogazione parlamentare ai Ministri di competenza e facendo si che, per la prima volta, nel Piano sanitario nazionale 2011/2013 si ammettesse la necessità, ormai “urgente”, di riservare una quota di finanziamento per la nostra formazione specialistica». Intanto gli specializzandi hanno intrapreso «con il patrocinio della Sifo, del Sinafo (Sindacato nazionale farmacisti dirigenti del Ssn) e della Fofi, un’iniziativa giudiziaria per il riconoscimento di un adeguato trattamento economico-giuridico ed in definitiva per l’equiparazione della nostra posizione a quella dei medici specializzandi». Una situazione davvero anomala, se si pensa, conclude Caputi che «il tema della disoccupazione giovanile sembra diventare sempre più centrale, tanto che durante l’anno appena terminato sono state addirittura intraprese misure affinché i tirocini professionali precedenti all’esame di stato vengano adeguatamente retribuiti (posizione peraltro assolutamente condivisibile)…e noi?»


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Garattini S., Bertelè V. Farmaci sicuri
vai al download >>

SUL BANCO