Sanità

mar262012

L’Aifa bacchetta Garattini. La replica: «Massima stima per Cda»

Il Cda dell’Aifa prende posizione contro il neoconsigliere Silvio Garattini. In una nota, a firma del presidente Sergio Pecorelli e dei consiglieri Colozzi, Saccani Jotti e Bissoni, si fa riferimento alle dichiarazioni di Garattini dei giorni scorsi quando il farmacologo ha rivendicato la propria indipendenza di fronte alle accuse sollevate in Parlamento di potenziale conflitto di interesse in merito alla sua nuova nomina all’Aifa. «Non può che destare amarezza» sottolinea la nota Aifa «che nelle polemiche sorte in questi giorni attorno alla nomina di Silvio Garattini siano state impiegate dal neocomponente espressioni tali da lasciare intendere che egli sia l’unico garante dell’indipendenza del Consiglio e per questi motivi oggetto di attacchi volti ad indebolire la sua posizione.  Il Consiglio, infatti, ha considerato da sempre l’indipendenza come uno dei principi fondanti dell’Agenzia. Da ultimo, si segnala l’approvazione di un Regolamento ad hoc che rappresenta una delle normative più stringenti mai adottate da un’Agenzia regolatoria. I Consiglieri, certi dell’indipendenza del Prof. Garattini, hanno accolto con favore le dichiarazioni pubbliche con cui egli ha voluto riconfermarla, nella consapevolezza che la sua adesione, quanto la nostra, ai dettami del nuovo Regolamento non farà che certificare ulteriormente la trasparenza e l’indipendenza sostenute». Dal canto suo, però, Silvio Garattini manifesta stupore per tale presa di posizione, ribadendo massima stima e rispetto per i Consiglieri del CdA di Aifa «Non ho mai affermato» sottolinea a Farmacista33 «che essi non siano attendibili».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi