Sanità

ott92008

L’Alzheimer si controlla con un cerotto

E’ disponibile in classe A, nelle Unità di valutazione Alzheimer (UVA), la rivastigmina in formulazione transdermica di Novartis, per il trattamento dei sintomi dell'Alzheimer nelle forme da lieve a moderatamente grave. "Rappresenta un importante passo avanti nella cura dei sintomi della malattia di Alzheimer - afferma Carlo Caltagirone, direttore scientifico dell'Ircss Fondazione Santa Lucia di Roma - poich� consente di raggiungere dosaggi più elevati associati a una maggiore efficacia". L'efficacia clinica di rivastigmina trandermica è stata valutata nello studio Ideal, che ha coinvolto 1200 pazienti con la malattia da grado lieve a moderatamente grave. I risultati dello studio hanno evidenziato che il cerotto permette di ottenere un significativo miglioramento nella memoria e nella capacità di svolgere le normali attività della vita quotidiana rispetto ai pazienti del gruppo placebo. La formulazione transdermica è la risposta a una delle principali barriere per un efficace trattamento delle malattie croniche che colpiscono gli anziani, vale a dire la scarsa aderenza alla terapia, dovuta alla complessità di dover gestire molti farmaci e procedure nell'arco della giornata. Il farmaco è stato approvato dalla Food and Drug Administration (FDA) nel luglio 2007 e a settembre 2007 dall'Agenzia europea sui farmaci (EMEA) ed è ora disponibile anche in Italia.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Ansel - Principi di calcolo farmaceutico
vai al download >>

SUL BANCO