Clinica

feb12011

Latte e attitivtà fisica per prevenire l’osteoporosi

È possibile prevenire l'osteoporosi con alcuni accorgimenti nello stile di vita e nelle abitudini alimentari. Secondo Maria Luisa Brandi, endocrinologa ed esperta di malattie del metabolismo dell'università di Firenze, infatti, occorre assumere «un bicchiere di latte al giorno, oppure sostituire il latte con 30 grammi di formaggio, tipo Parmigiano, che equivale a 4 cucchiai se grattugiato». Le raccomandazioni dell’esperta sono emerse in occasione di un incontro sulla patologia, organizzato dall'Osservatorio Sanità e salute. La prevenzione, oltre che a tavola, va realizzata anche attraverso l'attività fisica, «che non deve essere abbandonata anche quando non si è più giovani» ha sottolineato Brandi, un consiglio che risulta valido soprattutto «per le donne in menopausa». Dal latte e dai latticini, secondo l'esperta, si assume la quantità di calcio necessaria per stare in salute ma se l'organismo ha delle carenze si può ricorrere anche agli alimenti addizionati con calcio. Prevenzione significa anche monitoraggio della propria salute attraverso esami diagnostici e in questo senso, secondo Maria Luisa Brandi, la raccomandazione è quella di sottoporsi a una Moc, (Mineralometria ossea computerizzata), «non prima della menopausa, se non ci sono rischi familiari di osteoporosi» e poi una volta ogni 2 anni.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO