Sanità

mar62012

L’austerity greca tocca anche la sanità

Con 213 voti a favore, 58 contrari e 17 astenuti il Parlamento greco ha approvato la settimana scorsa la legge che prevede, fra l'altro, la liberalizzazione dell'orario di lavoro delle farmacie, l'unificazione degli Enti per le pensioni integrative e la circolazione in Grecia dei più economici medicinali generici equivalenti. A favore della legge hanno votato i parlamentari del Pasok (socialista) e quelli di Nea Dimocratia (centro-destra). Contro i partiti della sinistra e il Laos, di estrema destra.  La spesa per la salute in Grecia, del resto, si aggira sui 25 miliardi di euro all’anno e controllare il sistema sanitario pubblico è considerata una priorità. Il mercato dei generici, per esempio, rappresenta il 18% del mercato greco, una delle cifre più basse in Europa.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO