farmaci

nov282013

Le medicine effervescenti aumentano il rischio infarto

effervescente

Alcuni farmaci effervescenti contengono troppo sodio e mettono a rischio la salute del cuore. Medici e pazienti dovrebbero tenerne conto. Lo sostengono i ricercatori della Britain's university di Dundee e dello university college di Londra che hanno scoperto come alcune medicine frizzanti e di uso comune, come aspirine, vitamine e alka-seltzer sono associate a un aumento del 16% del rischio di incorrere in eventi cardiovascolari, come infarto e attacchi di cuore. La ricerca, pubblicata sul British medical journal, ha analizzato oltre 1.200.000 pazienti che assumevano questo tipo di medicamenti confrontandoli con chi invece assumeva gli stessi farmaci ma in versione priva di sodio, seguendoli per oltre 7 anni. I pazienti del primo gruppo erano anche 7 volte più esposti a divenire ipertesi e il tasso di mortalità è risultato essere più elevato del 28% rispetto al gruppo controllo. I ricercatori concludono che le formulazioni effervescenti e solubili contenenti sodio dovrebbero essere prescritte solo nei casi in cui i benefici superano i rischi, e che le persone dovrebbero essere più informate circa il contenuto di sodio di tali farmaci che si comprano senza ricetta medica.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Ascioti - Reparto dermocosmetico - Guida al cross-selling
vai al download >>

SUL BANCO