Sanità

apr152013

Le proposte dei “saggi”: ancora troppi ostacoli per i farmaci generici

«Nel settore farmaceutico si riscontrano ancora rilevanti ostacoli all’ingresso dei farmaci generici». È questo uno dei punti contenuti nelle relazioni conclusive dei Gruppi di lavoro in materia economico-sociale, che oggi sono state consegnate al presidente della Repubblica

«Nel settore farmaceutico si riscontrano ancora rilevanti ostacoli all’ingresso dei farmaci generici». È questo uno dei punti contenuti nelle relazioni conclusive dei Gruppi di lavoro in materia economico-sociale, che venerdì scorso sono state consegnate al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. I “saggi”, al lavoro sulle proposte per “riavviare lo sviluppo economico, renderlo più equo e sostenibile” in modo da far aumentare il Pil reale e “migliorare la qualità della vita”, si soffermano anche sui farmaci equivalenti sottolineando come «nei principali paesi europei il mercato dei farmaci generici rappresenta circa il 60% delle unità vendute. Questa situazione determina un aggravio della spesa a carico del Servizio Sanitario Nazionale e di quella sopportata dai consumatori per quei farmaci che non sono soggetti a rimborso. Per risolvere tale situazione» continua la relazione, «nell’immediato proponiamo di evitare di vincolare le procedure di concessione delle autorizzazioni per l’immissione in commercio di farmaci generici alla risoluzione di eventuali dispute inerenti presunte violazioni della proprietà industriale e procedere a una campagna di sensibilizzazione dei pazienti consumatori in merito all’equivalenza di efficacia e sicurezza dei farmaci generici rispetto agli altri» concludono i saggi.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO