Sanità

ott162014

Legge Stabilità, Delrio rassicura: la sanità non si tocca

Legge Stabilità, Delrio rassicura: la sanità non si tocca
In questo clima così confuso, in cui si susseguono continuamente voci di tagli a questa o a quella voce, chissà se sono riuscite a rassicurare le parole arrivate dal sottosegretario alla presidenza del consiglio, Graziano Delrio, in riferimento alla legge di Stabilità, sul fatto che se «la spending review sulle Regioni si aggira intorno ai 4 miliardi come tagli di sistema», «il budget attuale della sanità non verrà toccato, anzi si può ragionare su eventuali incrementi». Il chiarimento è stato reso necessario dalle voci che si erano susseguite su un contributo della sanità: secondo quanto era stato diffuso, la metà dei quattro miliardi richiesti alle Regione sarebbe potuta arrivare dalla sanità. E d'altra parte, lo aveva sottolineato anche Sergio Chiamparino, rappresentante dei governatori, «già i tagli per quattro miliardi sarebbero insopportabili per le regioni» ma resta da capire come le regioni possano arrivare a quella cifra, visto che - era stato fatto notare - la sanità rappresenta comunque anche fino all'80% dei bilanci regionali. Sul piatto era poi finito anche il fondo sanitario, che avrebbe dovuto ricevere non tanto una potatura quanto piuttosto un mancato aumento, rimanendo anche nel 2015 sulla cifra destinata per quest'anno (109,9 mld). Quindi le parole di Delrio. Ma intanto da Luca Coletto, coordinatore degli Assessori della salute, è arrivato un ammonimento: «Non ci siamo proprio. La sanità sarà colpita duramente, al punto da mettere in forse il principio costituzionale dell'assistenza universalistica dicendo addio all'erogazione dei Livelli Essenziali di Assistenza. Inevitabile anche la disdetta degli impegni assunti nel nuovo Patto Nazionale della Salute, rispetto al quale il Governo smentisce sé stesso e vanifica l'impegno e la lealtà con cui le Regioni hanno agito a quel tavolo».

Francesca Giani

discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Schramm - La farmacia online
vai al download >>

SUL BANCO