Sanità

ott192015

Lorenzin: un errore delegare la Sanità alle Regioni. Zaia: finalmente scoperte le carte

Lorenzin: un errore delegare la Sanità alle Regioni. Zaia: finalmente scoperte le carte

«Per me la Sanità delegata alle Regioni è stata un errore fatale, perché alla fine il risultato lo vediamo. Ma non ci si può rassegnare, una parte è stata cambiata dalla Costituzione nella riforma che è passata l'altro giorno, è ripassato un concetto di riaccentramento dei sistemi di controllo. Il Patto della Salute sancisce un cambiamento di orizzonte molto forte, è stato un passaggio importante. Sono un po' isolata nel dire che il passaggio alle Regioni, la Riforma, sia stato un errore. Ora però va gestita, non si può dire siccome è stato un errore dobbiamo rimanere così. Ci deve essere una maggiore consapevolezza da parte di tutti, dare degli obiettivi chiari, misurabili e trasparenti e chi sgarra paga». Così il ministro della Salute Beatrice Lorenzin si è espressa sulla Sanità alle Regioni in un'intervista radiofonica.

Un attacco al quale ha prontamente risposto il presidente della Regione Veneto Luca Zaia. «Finalmente si gioca a carte scoperte» ha commentato. «Il Ministro ha confessato l'inconfessabile. Ora abbiamo la certezza che avevamo visto giusto nel salire sulle barricate contro pressoché tutti i provvedimenti governativi in materia di sanità. Ci rimaniamo e da lì lotteremo. Prima di tutto» continua Zaia «la Lorenzin la smetta di paragonare la sanità veneta a quella delle, purtroppo ancora molte, Regioni dove non funziona e si sprecano miliardi; in secondo luogo la smetta di fare proclami e traduca se ha coraggio in una legge questi suoi pensieri».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO