FITOTERAPIA

set92021

Lotta contro i tumori: uso efficace di elementi fitochimici

Lotta contro i tumori: uso efficace di elementi fitochimici

Alcuni elementi fitochimici come la curcumina e l'epigallocatechina-3-gallato sono in grado di interferire in numerosi percorsi metabolici, dimostrando efficacia in combinazione con le convenzionali terapie oncologiche

Le cellule staminali tumorali (CST) costituiscono una sottopopolazione di cellule tumorali che possiedono capacità di auto-rinnovamento e iniziazione del tumore; un'altra importante caratteristica è quella di "generare" meccanismi intrinseci di resistenza che permettono loro di sopravvivere alle terapie e di avviare recidiva e metastasi.

Elementi fitochimici in combinazione con terapie convenzionali

È stato dimostrato, in vitro e nei topi, che alcuni elementi fitochimici, in particolare curcumina, epigallocatechina-3-gallato (EGCG), sulforafano, resveratrolo e genisteina, sono in grado di interferire con numerosi percorsi metabolici, disregolati dalle CST, portando all'eliminazione delle stesse e quindi suggerendo una possibile efficacia in combinazione con le convenzionali terapie nei confronti di diverse neoplasie. Tralasciando i numerosi dati preclinici che mostrano promettenti risultati e che pur vengono minuziosamente riportati, ricordiamo qui che sono in corso numerosi studi clinici per valutare l'effetto della curcumina in associazione con 5-FU, FOLFIRIe Bevacizumab, capecitabina nel tumore colorettale ed altri su tumore di mammella e prostata. Parimenti in corso studi tra associazioni di chemioterapici ed EGCG in neoplasie del colon, mammella, prostata ed uroteliale; oppure del sulforafano nei tumori di polmone, prostata ed uroteliale. Per quanto riguarda la genisteina: carcinoma colorettale, mammario, prostatico ed uroteliale.
Teoricamente esiste la possibilità di utilizzare queste sostanze in associazione alle terapie previste, per interferire con i multipli meccanismi di resistenza messi in atto dalle cellule tumorali. Indispensabili, tuttavia, adeguati studi di formulazioni volte a migliorare la biodisponibilità e l'identificazione di biomarkers che aiutino a valutarne l'efficacia, e al tempo stesso la sicurezza, e che rappresentano altre sfide per l'attuale ricerca biomedica.

Francesco Sivelli
Cerfit, Aou Careggi, Firenze

Fonti

Naujokat C, McKee DL. The "Big Five" Phytochemicals Targeting Cancer Stem Cells: Curcumin, EGCG, Sulforaphane, Resveratrol and Genistein. Curr Med Chem. 2021;28(22):4321-4342. Doi: 10.2174/0929867327666200228110738. PMID: 32107991
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO