Sanità

mag122022

Mal di testa, colpisce oltre un milione di persone. Ecco chi ne soffre di più

Mal di testa, colpisce oltre un milione di persone. Ecco chi ne soffre di più

C'è un aumento della prevalenza del mal di testa a livello globale, in tutte le sue forme, dall'emicrania a quella di tipo tensivo. I dati mondiali aggiornati

Con 1,25 milioni le persone, nel mondo, che soffrono di mal di testa e il 15,8% della popolazione mondiale che, ogni giorno, avverte questo disturbo che può manifestarsi in diverse forme, il mal di testa ha ancora un'elevata prevalenza a livello globale. La conferma della diffusione di questa patologia, una delle più comuni e debilitanti secondo il Global Burden of Disease, è arrivata da uno studio pubblicato sul Journal of Headache and Pain da un gruppo di ricercatori norvegesi guidato da Lars Jacob Stovner, della Norwegian University Science and Technology.

Il mal di testa come seconda causa di disabilità

Una delle organizzazioni più impegnate nel sensibilizzare e raccogliere dati sul mal di testa è la Global Burden of Disease (GBD), che con la Global Campaign against Headache ha riportato l'attenzione su questi problemi. Nel 2019, il GBD ha indicato il mal di testa come la seconda causa di disabilità al mondo e la prima tra le donne sotto i 50 anni. Stimare la diffusione di queste patologie è, però, un problema legato all'attività epidemiologica, che varia da paese a paese, oltre al fatto che l'epidemiologia del mal di testa è una disciplina relativamente giovane, in cui possono facilmente riscontrarsi anche problemi metodologici. Per cercare di risolvere questi problemi, nel 2014 sono state pubblicate le linee guida sull'attività epidemiologica relativa al mal di testa, raccomandazioni che includono criteri per giudicare la qualità degli studi. E anche alla luce di queste linee guida, il team norvegese ha aggiornato una review pubblicata nel 2007, dove sono state riassunte le stime di prevalenza di mal di testa, emicrania, mal di testa di tipo tensivo e mal di testa avvertito per più di 15 giorni al mese, esplorando anche le variazioni geografiche.

 

I dati evidenziano un aumento della prevalenza del mal di testa

L'analisi ha preso in considerazione 357 articoli pubblicati in letteratura, gran parte dei quali riguardanti la situazione nei paesi industrializzati. Secondo Stovner e colleghi, più di una persona su due, il 52% della popolazione studiata, aveva una qualche forma di mal di testa, mentre scendendo più nel dettaglio, il 14% soffriva di emicrania, il 26% di mal di testa in forma tensiva e il 4,6% di mal di testa avvertito per più di 15 giorni al mese. Rispetto alla prevalenza precedentemente stimata, i dati aggiornati, secondo il team, mostrano che la prevalenza di emicrania è aumentata nel tempo, anche se le stime differiscono a livello globale. Per esempio, le stime di prevalenza dell'emicrania sono significativamente più elevate nelle popolazioni che pongono una maggiore attenzione verso quella forma di mal di testa.

Sabina Mastrangelo

 

Fonte

The Journal of Headache and Pain (2022); doi: 10.1186/s10194-022-01402-2
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi