farmaci

apr102012

Malaria, ceppi resistenti ad artemisinina

Un ceppo resistente all’ultimo ritrovato contro la malaria, l'artemisinina, sta emergendo ai confini tra Birmania e Thailandia. Lo affermano due studi, uno pubblicato su Lancet e uno su Science

Un ceppo resistente all’ultimo ritrovato contro la malaria, l'artemisinina, sta emergendo ai confini tra Birmania e Thailandia. Lo affermano due studi, uno pubblicato su Lancet e uno su Science, la ricerca coordinata dal Texas Biomedical Research Institute ha esaminato oltre 3200 pazienti tra il 2001 e il 2010, misurando il tempo impiegato dal farmaco a dimezzare il numero di parassiti nel sangue. La “clearance” è passata da 2,6 ore nel 2001 a 3,7 alla fine del periodo studiato, mentre i casi di resistenza sono passati da 6 a 200 ogni mille infezioni. Lo studio ha comunque avuto anche un risvolto positivo, poiché analizzando il genoma dei parassiti resistenti i ricercatori sono riusciti a individuare la zona del Dna dove si annidano le mutazioni che danno resistenza: «una volta capiti i geni precisi coinvolti», spiega Tim Anderson, uno degli autori «sarà possibile capire il meccanismo alla base di questo fenomeno». Nel 2010, ricorda il World Malaria Report, la malattia ha ucciso 655 mila persone, principalmente bambini e donne in gravidanza.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO