FARMACI E DINTORNI

apr262011

Malaria day, sempre vulnerabili turisti e viaggiatori

Il 25 aprile si è celebrata la Giornata mondiale della malaria, promossa dall'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) per monitorare gli sforzi internazionali attuati per tenere sotto controllo questa patologia, con l'ambizioso obiettivo di giungere ad azzerare i decessi per malaria entro il 2015. Un passo essenziale, anche per raggiungere gli obiettivi del Millennio per lo sviluppo definiti dalla Nazione unite. Ai turisti e a chi deve soggiornare in aree a rischio l'Oms raccomanda di: avere consapevolezza del rischio, del periodo di incubazione, e dei principali sintomi; evitare le punture delle zanzare anopheles soprattutto all'alba e al tramonto; fare la profilassi antimalarica. Nonostante queste precauzioni ogni anno circa 30mila viaggiatori contraggono la malaria, visitando le regioni tropicali e subtropicali di oltre 100 Paesi. Occorre fare attenzione alla febbre che si manifesta una settimana dopo l'arrivo in aree a rischio e fino a tre mesi dopo il rientro a casa: é un sintomo da non sottovalutare mai perché solo una diagnosi rapida, associata a un trattamento corretto, può tutelare da questa malattia potenzialmente mortale.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO