farmaci

set282018

Malattia di Crohn, in Italia nuovo anticorpo monoclonale rapido ed efficace

Malattia di Crohn, in Italia nuovo anticorpo monoclonale rapido ed efficace
Rapidità d'azione ed efficacia mantenuta nel lungo periodo. Sono queste le due prerogative di ustekinumab, la nuova terapia per la malattia di Crohn appena approvata in Italia. Il farmaco è il primo di una nuova classe di anticorpi monoclonali indicati per questa malattia, caratterizzata da un'infiammazione cronica e acuta del tratto gastrointestinale. Doppio anche il target della terapia sviluppata da Janssen: le interleuchine 12 e 23, il cui ruolo nella patogenesi della malattia di Crohn è stato dimostrato negli studi preclinici.

L'azione del farmaco previene il legame tra i due fattori e il loro recettore, riducendo in questo modo l'attivazione delle cellule immunologiche. La novità, hanno spiegato gli esperti durante un incontro a Milano, è che il farmaco agisce più a monte del processo infiammatorio responsabile della malattia di quanto sia stato possibile fare finora. E i dati degli studi clinici mostrano una combinazione in termini di rapidità dell'azione già nel breve periodo (in circa il 40% dei pazienti adulti con malattia attiva da moderata a grave è stata osservata una risposta clinica di controllo dei sintomi già a partire dalla terza settimana dalla somministrazione); e parallelamente, di persistente durata dell'effetto: a 2 anni, nel 75% dei pazienti in terapia con ustekinumab la malattia «è risultata in remissione».
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Garattini S., Bertelè V. Farmaci sicuri
vai al download >>

SUL BANCO