Sanità

giu32020

Mascherine, dall'Antitrust ok all'accordo con Commissario Arcuri: compatibile con leggi concorrenza

Mascherine, dall’Antitrust ok all’accordo con Commissario Arcuri: compatibile con leggi concorrenza

Per l'Antitrust non sarà avviato procedimento istruttorio sull'accordo con il Commissario straordinario per l'emergenza Covid-19, per la distribuzione di mascherine chirurgiche tramite farmacie e parafarmacie

L'Antitrust ha esaminato l'accordo tra le rappresentanze della filiera con il Commissario straordinario per l'emergenza Covid-19, per la distribuzione di mascherine chirurgiche monouso tramite farmacie e parafarmacie, e, "in ragione della situazione straordinaria di emergenza e della natura temporalmente limitata dell'intesa" ha ritenuto di non avviare un procedimento istruttorio. È quanto ha fatto sapere l'Autorità garante della concorrenza e del mercato in seguito alla riunione del 27 maggio, in occasione della quale ha applicato per la prima volta la Comunicazione relativa agli accordi di cooperazione tra imprese volti a fronteggiare i problemi relativi all'attuale fase di emergenza sanitaria, che aveva deliberato lo scorso aprile.

Accordo in situazione di emergenza, no a procedimento istruttorio

L'accordo, si legge nel comunicato, era stato "volontariamente sottoposto all'attenzione dell'Autorità dalle due principali associazioni italiane di distributori farmaceutici (Associazione distributori del farmaco e Federfarma Servizi), al fine di verificarne la compatibilità con il diritto nazionale e comunitario della concorrenza". Stipulato da Adf, Federfarma Servizi e tutte le associazioni di farmacisti e parafarmacie di proprietà di farmacisti iscritti all'albo con il Commissario straordinario per l'emergenza Covid-19, "consiste in una pratica di acquisto congiunto di mascherine chirurgiche e nella successiva ripartizione pro quota delle medesime tra i distributori al prezzo di acquisto unitario negoziato con i fornitori, fino al 30 giugno 2020".
Il progetto ricade nell'ambito di applicazione del diritto dell'Unione europea, pertanto l'Autorità ha consultato la Commissione europea, nell'ambito della rete europea della concorrenza.
"L'accordo è volto a gestire un approvvigionamento efficace e omogeneo di mascherine chirurgiche sull'intero territorio nazionale, assicurando che la collettività possa agevolmente rifornirsi di tali dispositivi essenziali di protezione personale presso le farmacie e parafarmacie" sottolinea l'Antitrust -. In considerazione della situazione eccezionale di emergenza sanitaria e della durata temporalmente limitata dell'accordo di cooperazione, l'Autorità ha quindi ritenuto che non vi siano, allo stato, elementi che giustifichino un approfondimento istruttorio".
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO