farmaci

giu132014

Meno fratture con vitamina D solo se è associata al calcio

Meno fratture con vitamina D solo se è associata al calcio

Negli ultrasessantacinquenni l'aggiunta giornaliera di calcio e vitamina D, ma non di quest'ultima da sola, offre protezione contro il rischio di fratture, secondo l'ultima revisione della Cochrane Library. Anca, polso o colonna sono le fratture più frequenti che colpiscono circa 52 milioni di americani anziani per osteoporosi o perdita di massa ossea, secondo la National osteoporosis Foundation. «E il colecalciferolo ha dimostrato un ruolo essenziale nel mantenere la salute delle ossa, ma con l'avanzare dell'età le persone assimilano meno vitamina D da fonti naturali come la luce del sole o da alimenti come pesce e latte, rendendo necessaria una supplementazione» dice Alison Avenell, professore di biochimica clinica all'università di Aberdeen in Scozia e coordinatrice della ricerca. I revisori Cochrane hanno valutato 53 studi con 91.791 partecipanti per verificare se l'integrazione con colecalciferolo con o senza calcio offrisse protezione contro le fratture. Le conclusioni? Nelle dosi e formulazioni testate è improbabile che la vitamina D da sola riduca il rischio di fratture dell'anca negli anziani. «Non ci aspettavamo comunque alcunché di diverso, dati i risultati degli studi precedenti» riprende la ricercatrice, sottolineando invece che l'aggiunta di vitamina D associata al calcio ha dimostrato un effetto protettivo sul rischio di frattura d'anca in nove degli studi analizzati. I numeri parlano chiaro: per ogni mille anziani a basso rischio che vivono in comunità, assumendo calcio e vitamina D si verifica una frattura in meno all'anno. Che salgono a 9 in meno tra i residenti in ambienti ad alto rischio come case di cura e ospedali. Ma attenzione agli effetti collaterali, specie nelle persone con calcoli o malattie renali, con elevati livelli di calcio nel sangue, malattie gastrointestinali, o a rischio di malattie cardiache. Conclude Avenell: «Dalla revisione emerge l'indicazione alla supplementazione combinata di calcio e colecalciferolo negli anziani di entrambi i sessi, ma è bene ricordare che nelle persone a rischio gli eventuali effetti avversi potrebbero annullare qualsiasi beneficio preventivo».



discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO