farmaci

ott72011

Menopausa, diminuisce l’uso dei farmaci

Oltre il 90% delle donne ritiene che la menopausa sia una fase normale della vita e meno di due donne su 10 hanno fatto ricorso alla terapia ormonale nell’arco della loro vita, per lo più per la cura dei sintomi vasomotori

Oltre il 90% delle donne ritiene che la menopausa sia una fase normale della vita e meno di due donne su 10 hanno fatto ricorso alla terapia ormonale nell’arco della loro vita, per lo più per la cura dei sintomi vasomotori. Sono questi alcuni dei risultati di un’indagine conoscitiva coordinata dall’Istituto superiore di sanità, condotta su campioni rappresentativi di donne di età compresa tra 45 e 60 anni. In linea con la riduzione del consumo di farmaci ormonali in menopausa, registrata dall’Osservatorio OsMed in Italia, anche nell’indagine dell’Iss si rileva una riduzione nei consumi. In particolare, dall’elaborazione dei dati Osmed, si stima che dal 2000 al 2010, i consumi sono passati da 30 dosi giornaliere ogni mille abitanti (DDD) a 15 DDD, con una variazione media annuale pari a -5,4% e si può stimare che nel 2010 in Italia oltre 300mila donne sono state trattate con la terapia ormonale in menopausa. A livello regionale, la prescrizione nel 2010 è stata abbastanza eterogenea in termini di quantità, variando da 9 DDD del Molise a 25 DDD della Val d’Aosta (una differenza di circa il 180%). Gli estrogeni sono la categoria terapeutica che fa rilevare nel periodo 2000-2010 la riduzione più marcata, passando da 20 a 7 DDD (-9,3% di riduzione media annuale), anche per i progestinici la prescrizione diminuisce in misura consistente dimezzando il proprio valore, mentre le altre categorie rimangono sostanzialmente stabili.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Garattini S., Bertelè V. Farmaci sicuri
vai al download >>

SUL BANCO